Catanzaro: domani al Teatro Comunale l’Associazione Mirabilia mette in scena il “Processo alla Storia”. Appuntamento a partire dalle 18.30

Una città senza memoria è una città senza identità. E’ in questa direzione che l’Associazione Mirabilia, presieduta da Giovanni Matarese, da oltre vent’anni conduce le sue inchieste sulla Storia di Catanzaro: ciò ha inevitabilmente consentito una rilettura critica della storia conosciuta. In tale contesto nascono i cosiddetti “Processi alla Storia”, attraverso cui Mirabilia stimola un nuovo e più diffuso approccio alla conoscenza e all’analisi del nostro passato e del nostro presente. Il processo, questa volta, si terrà al Teatro Comunale di Catanzaro, nel centro del centro storico, domani – sabato 2 aprile – a partire dalle 18.30.
Catanzaro A.D 1439. Antonio Centelles da Ventimiglia venne incaricato dal Re Ferrante di trattare il matrimonio della contessa di Catanzaro Enrichetta, appartenente alla famiglia Ruffo ed ultima (e unica) erede del ramo principale della famiglia, con Innico d’Avalos.
Succede però che il conte Antonio Centelles, attratto dall’’vvenenza della contessina, prese per sé Enrichetta, contando sul perdono del Re.  Alle minacce regali, seguite al matrimonio, Centelles si chiuse in Cotrone dichiarando che avrebbe resistito anche contro lo stesso re che, venuto in Calabria, conquistò Cirò e la stessa Cotrone (nel dicembre 1444), assediando infine lo stesso marchese in Catanzaro il quale, nel 1445, fu costretto a sottomettersi chiedendo la clemenza reale.
Chi fu dunque Antonio Centelles? Un valoroso cavaliere o un avido profittatore? E che ruolo ebbero i Catanzaresi nel determinare le sorti della città oggi capoluogo?
Indagheremo nella Catanzaro del XV secolo nel tentativo di comprendere il nostro presente Scruteremo nell’animo degli Uomini di ieri, ma guarderemo negli occhi quelli di oggi. Chi ha avuto, e chi ha, la responsabilità del suo presente?  Sì, chi ha ucciso Catanzaro? Un Conte ambizioso che credeva di essere Re? Un Re spavaldo che credeva di essere padrone del mondo? Un popolo vassallo, rinunciatario, senza sogni e ambizioni?
Lo scopriremo sabato 2 Aprile alla fine “dell’udienza” che vedrà proprio voi protagonisti. Sì perché, dopo aver ascoltato gli interrogatori, la requisitoria e l’arringa finale, il pubblico presente in sala deciderà di assolvere o condannare Centelles e la città di Catanzaro.
Prenota il tuo biglietto chiamando Carmen allo 0961 741241. Oppure comprarlo direttamente qui:  http://www.ilcomunalecz.it/eventi/. Potrete anche visitare il sito di Mirabilia Storia Viva Catanzaro e cliccare sul link che troverete in homepage.

Facebooktwitterlinkedinrssyoutube
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail