CONCLUSI I LAVORI DEL PROGETTO PILOTA POLLINO 2022

Successo per l’evento che per quattro giorni ha visto 25 buyers di nove paesi protagonisti di un tour esperienziale nel versanet calabrese del parco più grande d’Italia. 

Si sono concluse le attività relative al Progetto Pilota Pollino 2022, promosso dall’Assessorato al Turismo della Regione Calabria organizzato in collaborazione con Modena Fiere, che ha visto la presenza di numerosi buyers e operatori del turismo nazionale e internazionale nell’area del Pollino calabrese, invitati a conoscere le bellezze del territorio per future opportunità di turismo esperienziale.

Durante i tre giorni dell’evento i buyers, oltre a godere dei meravigliosi  panorami naturalistici del Pollino, hanno potuto verificare di persona la bontà dell’offerta turistica locale, sia intesa come ricettività che come attività all’aperto, tra discese in canoa lungo il fiume Lao, escursioni in e-bike lungo i percorsi della Ciclovia dei Parchi della Calabria, trekking tra i sentieri della montagna. Inoltre, agli ospiti è stata data la possibilità di visitare un’area di grande interesse storico come la Grotta e il Riparo del Romito di Papasidero, uno dei più importanti giacimenti dell’Italia meridionale risalenti al tardo Pleistocene e alcuni luoghi dal grande interesse storico e architettonico come il Castello Normanno Svevo di Morano Calabro e la Chiesa Bizantina di Civita.

Dopo la conferenza stampa di presentazione, ad accogliere gli ospiti c’è stato il benvenuto istituzionale alla presenza dell’Assessore al Turismo Regionale Fausto Orsomarso, del sindaco di Morano Calabro Nicolò De Bartolo, del Presidente Ente Parco Nazionale del Pollino Domenico Pappaterra e del Direttore Generale di Modena Fiere Marco Momoli.

Grande riscontro ha ottenuto l’incontro tra i buyers e gli operatori turistici locali, che hanno presentato la loro offerta di servizi per soggiorni sul Pollino, spaziando dalla ricettività alle attività all’aperto. Le proposte di viaggio hanno incontrato il sincero entusiasmo degli operatori nazionali e internazionali e avviato un concreto discorso di collaborazione, con l’auspicio è che il progetto sia l’inizio di un percorso che porti l’area del Pollino calabrese ad essere sempre più protagonista nella scelta turistica del futuro prossimo.

Facebooktwitterlinkedinrssyoutube
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail