Ripartono le attività del progetto “Uniti si cresce”: al via i laboratori per diverse discipline e i corsi di formazione.

Il progetto, realizzato da Associazione Italiana Dislessia e
selezionato dall’impresa sociale “Con i bambini” nell’ambito del
fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, ha l’obiettivo
di supportare i minori a rischio di situazioni di vulnerabilità
economico, sociale e culturale nel comune di Isola di Capo Rizzuto.
Dopo la parentesi estiva, contraddistinta dai campi scuola a cui
hanno aderito numerosi ragazzi, il progetto entra nuovamente nel
vivo delle sue attività grazie all’apertura di numerosi laboratori e alla
ripartenza dei corsi di formazione.
L’associazione italiana dislessia, annuncia la ripresa delle attività
inerenti al progetto “Uniti si cresce”, che si arricchisce di importanti
iniziative a beneficio degli studenti. Sono infatti già stati avviati
numerosi laboratori che vedranno impegnati psicologhe,
pedagogiste e tutor dell’apprendimento e che coinvolgeranno gli
studenti delle scuole “Karol Wojtyla” e “Formare educando” di Isola
Capo Rizzuto, entrambe partner del progetto.
Più nello specifico, sono stati attivati un laboratorio metafonologico,
il laboratorio delle emozioni, il laboratorio didattico
dell’apprendimento ed il laboratorio di matematica. Contestualmente
partirà nei prossimi giorni anche programma di attività ricreative, a
cui aderiranno bambini e ragazzi delle scuole e della parrocchia di
Isola Capo Rizzuto.
“Dopo gli ottimi risultati dell’anno passato – ha osservato il presidente
Aid di Crotone, Fabrizio Marescalco – il progetto “Uniti si cresce” si
arricchisce di nuove importanti attività formative. I laboratori che
abbiamo appena attivato, alcuni dei quali di nuova inaugurazione,
rappresentano una grande opportunità per i ragazzi del territorio, che
grazie al supporto di figure esperte dell’Aid potranno sperimentare
un nuovo approccio con la didattica e trarre giovamento nel loro
percorso di crescita formativa”.
“Gli attori del progetto “Uniti si cresce” – ha proseguito Marescalco –
sono inoltre impegnati in un’importante pianificazione di raccolta
fondi, grazie al supporto della “scuola di fundraising di Roma”, la cui
finalità è quella di investire nell’individuazione precoce dei DSA
presenti nelle scuole partner del progetto”.
Oltre ai laboratori da poco attivati e agli sportelli d’ascolto inaugurati
nella scorsa primavera, riprenderanno a breve anche i percorsi
formativi per i docenti delle scuole partner, con i seminari online
curati da formatori di comprovata professionalità e tra i più autorevoli
nel panorama italiano. Tra questi, figurano: Luciana Ventriglia,
Viviana Rossi, Massimo Ciuffo, Alessandro Ramploud.
Il progetto “Uniti si cresce”, realizzato dall’Associazione Italiana
Dislessia e selezionato dall’impresa sociale “Con i bambini”
nell’ambito del fondo per il contrasto della povertà educativa minorile,
ha l’obiettivo di supportare i minori a rischio di situazioni di
vulnerabilità economico, sociale e culturale nel comune di Isola di
Capo Rizzuto. Il progetto mira al contrasto della povertà educativa
minorile, coinvolgendo circa 600 minori di Isola Capo Rizzuto in
molteplici attività e laboratori.
Il progetto è stato selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo
per il contrasto della povertà̀ educativa minorile. Il Fondo nasce da
un’intesa tra le Fondazioni di origine bancaria rappresentate da Acri,
il Forum Nazionale del Terzo Settore e il Governo. Sostiene interventi
finalizzati a rimuovere gli ostacoli di natura economica, sociale e
culturale che impediscono la piena fruizione dei processi educativi
da parte dei minori. Per attuare i programmi del Fondo, a giugno
2016 è nata l’impresa sociale Con i Bambini, organizzazione senza
scopo di lucro interamente partecipata dalla Fondazione CON IL
SUD.

Facebooktwitterlinkedinrssyoutube
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail