La magia delle composizioni di Mozart eseguite dall’orchestra “O. Stillo” insieme al maestro Rodolfo Rubino al pianoforte.

Prosegue la quarta edizione della stagione concertistica “L’Hera della Magna Grecia”
organizzata a Crotone dalla società Beethoven A.c.a.m., con la direzione artistica del
maestro Fernando Romano. Dopo l’esordio al teatro Apollo, con lo spettacolo
dell’Astra Roma Ballet dedicato a Dante, ieri pomeriggio si è tenuto alla chiesa
dell’Immacolata il concerto dell’orchestra Orfeo Stillo – diretta dal maestro Fernando
Romano – insieme al maestro Rodolfo Rubino al pianoforte. Al centro le
composizioni di Wolfgang Amadeus Mozart, ed in particolare “Eine Kleine
Nachtmusik, K. 525” (allegro-romance andante-minuetto-rondò allegro), ed il
“Concerto FortepianoWy D moll n.20 KV 466” (allegro-romance-allegro assai).
Rodolfo Rubino
Rodolfo Rubino ha studiato pianoforte presso il Conservatorio “San Pietro a
Majella”, di Napoli (Premio Paulella 1987-88) e presso l’Accademia Nazionale di
Santa Cecilia di Roma. Oltre a suo padre, Peppino Antonio Rubino, ha avuto maestri
quali Annamaria Pennella, Boris Bekhterev, Sergio Perticaroli. Sovente è risultato
vincitore di competizioni nazionali di carattere internazionale (Trofeo Ernesto Coop –
Messina, Pietro Napoli – Livorno, Ama Calabria – Lamezia Terme, Premio Europa –
San Marco di Castellabate, Premio Sergei Rachmaninoff – Morcone, Coppa Pianisti
d’Italia – Osimo, Ennio Porrino – Cagliari, FIDAPA – Catanzaro, ecc.). Ha suonato in
tutte le maggiori città italiane ed in Austria, Francia, Svizzera, Portogallo, Russia,
Canada e Turchia. Tra il 2001 e il 2004 ha interpretato spessissimo l’integrale dei 12
Studi Trascendentali di Franz Liszt nel corso di singole serate. Da 20 anni forma un
duo con la pianista Tatiana Malguina. Ha eseguito opere pianistiche in prima
esecuzione assoluta di Sebastiano Guzzi, Roberto Maddalena, Vincenzo Palermo,
Francesco Perri ed Evgueni Zoudilkine. Ha registrato per la Rai, per la Phoenix
Classic e ha partecipato alla realizzazione del CD Musicisti Calabresi, una
cooperazione tra il Conservatorio Stanislao Giacomantonio di Cosenza e il
Quotidiano della Calabria. Ha insegnato pianoforte e musica da camera nei
conservatori di Ponta Delagada, Coimbra, Figueira da Foz e Aveiro (Portogallo).
Molti suoi alunni si sono imposti in concorsi nazionali e internazionali. È spesso
invitato a far parte delle giurie di concorsi pianistici in Italia e all’estero.
Orchestra da camera “Orfeo Stillo”
Gruppo strumentale costituito dalla Società Beethoven allo scopo di dotare la
Provincia di Crotone di un organo artistico altamente qualificato. E’ formata
stabilmente da 14 archi, cembalo (fiati aggiunti), oltre all’esecuzione dei classici del
periodo Barocco classico e Romantico scritti per complesso d’archi si dedica
prevalentemente alla diffusione della musica da camera di autori Calabresi del tutto
conosciuti ed alcuni dimenticati. Giovani e valenti strumentisti Calabresi vengono
inseriti nell’organico, che è formato prevalentemente da professionisti docenti dei
Conservatori Calabresi, dopo una rigorosa selezione.
Ha accompagnato concertisti solisti di chiara fama come: il flautista Mario Ancillotti,
il clavicembalista e organista Claudio Brizi; il violinista Bruno Pignata, i pianisti:
Vladimir Backriov, Yoko Kikuchi, Stefano Malferrari, Vincenzo Cipriani, il
trombettista Luigi Santo; l’oboista Mariya Karpinets; voci come: Katia Ricciarelli,
Rosa Martirano e talenti emergenti vincitori di prestigiosi Premi internazionali come i
violinisti: Markus Placci, Laura Marzadori, Jennifer Pike, Masha Diatchenko, Paolo
Tagliamento, Roberta Miseferi, Albrecht Menzel, Jungyoon Yang, Hawijch Anna
Elders; i pianisti: Serena Valluzzi, Jeongro Park ecc. Ha accompagnato artisti come:
Giancarlo Giannini, Michele Mirabella, Silvia D’Amico, Alessandro Haber, Daniele
Parisi. La musica Barocca per più trombe oltre alle composizioni per due e più
violini, due e più clavicembali, fa parte del repertorio dell’Orchestra. Di particolare
interesse sono stati l’esecuzione delle opere (Gran Duo Concertante) per violino,
contrabbasso e orchestra di Bottesini e lo “Stabat Mater” di Pergolesi.
Ha preso parte a Rassegne e Festival importanti: Festival Barocco -“Festival
d’Autunno, Arte, Musica e Danza” c/o Auditorium “A.Casalinuovo” di Catanzaro;
Festival “Natura in Concerto” di Bagno di Romagna c/o Cattedrale Santa Maria
Assunta; Festival Pianistico Cosentino c/o “Teatro Rendano” di Cosenza; “Premio
Pitagora” di Crotone c/o Castello Carlo V, in occasione della manifestazione per
Telethon presso il Teatro Apollo di Crotone.
Ha suonato in prestigiose sale come: il Teatro “F.Cilea” di Reggio Calabria, Teatro
dell’Acquario e Teatro Rendano di Cosenza, Teatro Metropolitan di Corigliano
Calabro, Teatro Westerhout di Mola di Bari, Sala Circolo Ufficiali di Taranto,
Palazzo Porti di Cirò Marina, Abbazia Forense di San Giovanni in Fiore, Chiesa della
Riforma di Caccuri, Santuario “Ecce Homo” di Mesoraca, Chiesa San Francesco
D’Assisi di Gerace, Auditorium Conservatorio “F.Torrefranca” di Vibo Valentia,
Auditorium Università di Catanzaro, Auditorium Università di Cosenza, Castello di
Caccuri, Castello di Corigliano Calabro, Castello di Santa Severina, ecc.. Molti
compositori contemporanei hanno scritto per l’Orchestra brani inediti. Brani di autori
calabresi della fine dell’Ottocento, sono stati trascritti e adattati dall’organico
dell’orchestra. La sua sede stabile è presso l’Auditorium del Liceo Musicale “Orfeo
Stillo”. Direttore Stabile è il M° Fernando Romano.
Resp. rapporti con la stampa: Giuseppe Laratta
mail: ufficiostampa@stagioneconcertisticacrotone.it

Facebooktwitterlinkedinrssyoutube
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail