Crotone: incontro con le associazioni di categoria sulla start up “Remunero”

Si è svolto ieri, nella Sala Consiliare di Crotone un incontro tra la Giunta, le associazioni di categoria del territorio e i rappresentati di Remunero per far conoscere, il funzionamento e i vantaggi attraverso i quali ottenere la restituzione del 100% della TARI grazie alla start up innovativa che premia gli utenti in regola con il pagamento della tassa sui rifiuti.

Alla riunione con la vice sindaco Rossella Parise hanno partecipato: Antonio Casillo e Giovanni Ferrarelli, rispettivamente presidente e direttore Area Territoriale di ConfCommercio Calabria Centrale; Giuseppe Belfiore di FenImprese; Emilia Noce, presidente FIPE (Federazione Italiana Pubblici Esercizi); Domenico Ceraudo, presidente di CNA; Domenico Arcuri, presidente Ordine dei Commercialisti; Luigi Cardillo e Mauro Nucci, rispettivamente direttore sviluppo e project manager di Remunero.

Erano presenti, inoltre, Tiziana Paletta presidente del Comitato Marketing e Comunicazione de Lions Crotone Host e Irene Trocino presidente di “Di.Fen.Di. per il Sociale”.

“E’ stato un incontro molto positivo e partecipato. L’amministrazione ha già informato, attraverso una lettera indirizzata ai cittadini, delle potenzialità offerte da questa start up. L’incontro odierno è stato un ulteriore momento informativo attraverso il coinvolgimento delle associazioni del territorio che ringrazio e che auspico possano a loro volta coinvolgere i loro associati in questo percorso virtuoso che abbiamo messo in campo” ha detto la vice sindaco Rossella Parise.

“Economia circolare, premialità, ricchezza sul territorio e ambiente. Sono i criteri fondanti del progetto “Tari Indietro Tutta” grazie al quale, i commercianti e i cittadini di Crotone, avranno vantaggi concreti in breve tempo”, aggiunge Luigi Cardillo, direttore sviluppo Remunero.

“Con il supporto della Giunta abbiamo promosso l’incontro con le associazioni di categoria di Crotone, che rappresentano la comunità produttiva del territorio, per spiegare i vantaggi concreti del progetto “Tari Indietro Tutta, grazie al quale le imprese, i commercianti,gli artigiani e tutti i liberi professionisti possono recuperare fattivamente il 100% della Tari sulla loro attività e come possono, a loro volta, utilizzare il credito “Remunero”, dichiara Mauro Nucci, projetct manager di Remunero.

COSA PREVEDE REMUNERO

Per ottenere la restituzione della TARI, basta rispettare tre parametri:

  • essere in regola con il pagamento della TARI
  • aver conferito correttamente i rifiutiù
  • non ricevere multe di carattere ambientale.

In più, per le aziende è prevista una riduzione della base imponibile immediata fino a un massimo del 30%. Obiettivo finale è la restituzione del 100% della TARI ai cittadini e alle imprese del territorio. Si tratta di un accordo della durata di 5 anni che non comporta oneri per le Amministrazioni comunali e prevede il pieno rispetto della privacy e dei dati personali.

COME FUNZIONA?

Per ogni utente che si registra sulla piattaforma di Remunero viene aperto un conto online e inviata una carta per i pagamenti: la Remunero Card. È prevista una commissione di transazione del 3,5% per sbloccare l’importo accreditato. Per i privati l’importo svincolato viene anticipato trimestralmente, così da verificare il comportamento virtuoso degli utenti e può essere utilizzato solo all’interno del proprio territorio per pagare fino al 30% di ogni acquisto effettuato, creando così un sistema di economia circolare.

REMUNERO CARD: UN ESEMPIO PRATICO

L’utente Tari riceve la Remunero Card con l’accredito del tributo pagato, che può spendere nella modalità indicata da Remunero presso tutti i soggetti titolari di partita IVA sul territorio, ai quali è stato attivato il conto Remunero.

Esempio: per un acquisto di 100 euro, si può pagare l’equivalente di 30 con la Remunero Card e i restanti 70 in contanti o con carte di credito. L’esercente emette lo scontrino per il 100% dell’importo, indicando lo sconto che va facoltativamente dall’1% al 30%, che invece viene monetizzato sul conto Remunero. Si ottiene così una riduzione della base imponibile al 70% dell’importo, senza obbligo di richiesta e rendicontazione all’Agenzia delle Entrate che viene effettuata in automatico dalla app di Remunero.

CHI È REMUNERO?

Remunero è il primo modello di economia circolare multifunzionale, rivolto ai Comuni italiani ed europei, indirizzato all’armonizzazione e alla salvaguardia dell’ambiente e del territorio, attraverso una serie di strumenti e servizi alla persona, alle aziende e alle amministrazioni comunali. In Italia, Remunero ha introdotto il suo primo progetto ambientale che, attraverso la premialità, restituisce la TARI ai contribuenti virtuosi.

Facebooktwitterlinkedinrssyoutube
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail