Grande partecipazione al convegno sull’autonomia differenziata organizzato da CSV Calabria Centro, Forum Terzo Settore e CGIL

Ampia e qualificata la platea dei relatori con il direttore del Centro Studi del CSV Calabria Centro, Filippo Sestito, che ha introdotto e coordinato i lavori. Sono intervenuti Guglielmo Merazzi – presidente del CSV Calabria Centro, Luciano Squillaci – portavoce Forum Terzo Settore regionale, Vincenzo Voce – Sindaco di Crotone, Filly Pollinzi – assessore politiche sociali del Comune di Crotone, Manuelita Scigliano – portavoce del Forum Terzo Settore di Crotone, Rossella Napolano – CGIL area vasta Catanzaro Crotone Vibo Valentia, Fabio Riganello – Consiglio Direttivo CSV Calabria Centro.

Molto attiva la partecipazione dei rappresentanti degli enti del terzo settore presenti al convegno che hanno contribuito al dibattito con interessanti interventi.

Nell’ambito dell’iniziativa è emersa la ferma volontà del terzo settore crotonese e dell’amministrazione comunale di Crotone, di opporsi all’approvazione della proposta di legge Calderoli ritenuta particolarmente dannosa per tutti i cittadini meridionali, calabresi e crotonesi in particolare, che rischia di acuire le profonde disparità in tema di diritti, soprattutto in ambito socio-sanitario, già presenti tra le regioni del Nord e quelle del Mezzogiorno e proprio a questo proposito si è fatto riferimento alla raccolta delle firme per la presentazione di una proposta di legge di iniziativa popolare che mira a modificare gli articoli della Costituzione che consentono alle regioni di richiedere l’autonomia differenziata.

Facebooktwitterlinkedinrssyoutube
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail