Martedì 27 dicembre, a monte Botte Donato il concerto di Nello Salza con le musiche di Morricone ed il presepe di ghiaccio

Continuano gli appuntamenti artistici della manifestazione “Presepe di Ghiaccio”dopo il completamento dell’ultima opera lo scorso 18 dicembre,ad opera di Luca Mazzotta, maestro scultore campione italiano e vicecampione del mondo.

Martedi 27 dicembre alle ore 12:00 appuntamento a Monte Botte Donato per il concerto di 𝐍𝐞𝐥𝐥𝐨 𝐒𝐚𝐥𝐳𝐚: la “𝑡𝑟𝑜𝑚𝑏𝑎 𝑑𝑒𝑙 𝑐𝑖𝑛𝑒𝑚𝑎 𝑖𝑡𝑎𝑙𝑖𝑎𝑛𝑜”, il trombettista interprete delle più celebri colonne sonore del cinema internazionale e collaboratore del Maestro 𝐏𝐫𝐞𝐦𝐢𝐨 𝐎𝐬𝐜𝐚𝐫 𝐄𝐧𝐧𝐢𝐨 𝐌𝐨𝐫𝐫𝐢𝐜𝐨𝐧𝐞 si esibirà con i suoi brani più celebri.

35 anni accanto al Maestro: ha prestato la sua tromba a più di duecento colonne sonore realizzate da Ennio Morricone, compositore di veri e propri capolavori, quali le musiche dei film “Per un pugno di dollari”, “Il buono, il brutto e il cattivo”, “I giorni del cielo”, “Mission” e “Gli Intoccabili”.

Salza e Morricone si diplomano entrambi presso il prestigioso “Conservatorio di Santa Cecilia” a Roma, condividendo la stessa predilezione per la tromba. La prima collaborazione tra i due risale al 1984, in occasione della registrazione della soundtrack del celebre film “C’era una volta in America”, diretto da Sergio Leone. Il sodalizio si dimostra fruttuoso e si rinnova in occasione della realizzazione delle colonne sonore dei film “Gli Intoccabili”, “Nuovo Cinema Paradiso”, “La sindrome di Stendhal” e “La leggenda del pianista sull’oceano”. L’ultima collaborazione tra i due risale al 2015, anno in cui registrano, insieme alla Czech National Synphony Orchestra, un brano del film “The Hateful Eight” di Quentin Tarantino, la cui colonna sonora vincerà un Golden Globe e un Premio Oscar.

La manifestazione è una produzione di Piano B – Event Project Management, curata ed ideata da Pietro Pietramala, sostenuta dalle Ferrovie della Calabria, con la partecipazione della Regione Calabria, la Provincia di Cosenza, i Comuni di Casali del Manco e San Giovanni in Fiore, il Parco Nazionale della Sila.

Facebooktwitterlinkedinrssyoutube
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail