Think Tech la 6th edizione dell’evento internazionale, per la prima volta in Italia al Castello Svevo di Cosenza

Incentivare i giovani nel mondo del lavoro garantendo loro un futuro professionale nel nostro territorio: è stato questo il messaggio lanciato da Think Tech nel corso dell’evento convegnistico internazionale tenutosi ieri, 27 ottobre 2022, al Castello Svevo di Cosenza, che ha visto – nella sua 6° edizione – la presenza, per la prima volta, sul territorio italiano.

Un evento internazionale alla quale hanno presieduto aziende legate all’Information and Communication Technology in un ‘vis a vis’ con le nuove generazioni che vivono il passaggio da studente a professionista.

A seguito dell’accoglienza degli ospiti, le porte sono state aperte dai saluti di benvenuto degli esponenti di Moveo Srl, Natale Motta, Chief Executive Officer, e Carlo Sarugeri, Managing Director, i quali hanno voluto spiegare i motivi aziendali che hanno spinto verso la scelta della città bruzia come punto di coesione, spiegando come la presenza dell’Università della Calabria sia una caratteristica a favore dell’area urbana di Cosenza.

Non sono mancati i saluti istituzionali del Vicesindaco del Comune di Cosenza, accogliendo i giovani cittadini ospiti nel cuore di Cosenza, e dell’Ordine Provinciale Ingegneri di Cosenza nella persona del Consigliere ing. Maria Angela Speranza, che ha sottolineato la vicinanza dell’Ordine Professionale a iniziative volte ai giovani professionisti e al territorio.

La presenza del gruppo S3K, rappresentata dal CEO Giulio Meghini, ha fornito importanti opportunità formative e professionali da offrire al territorio e ai giovani. Incisivo l’intervento di Davide Filizola, Chief Digital e Innovation Officer SISAL, che con brillante irriverenza ha illustrato l’importante ruolo del programmatore, ponendo i giovani nella condizione di addentrarsi nel mondo del lavoro in maniera più chiara.

L’evento convegnistico non poteva non godere della presenza di figure che rappresentano le cattedre universitarie calabresi, quali Domenico Talia, Professore Ordinario dell’Università della Calabria, e Gianluigi

Greco, che affianca alla carriera accademica, il ruolo di Presidente dell’Associazione Italiana per l’Intelligenza Artificiale.

Ad aprire e chiudere l’evento convegnistico è stato Erion Iusufi, CEO Landmark e Fondatore del Think Teck, che ha illustrato l’idea di ‘costruire un ponte’ che possa coinvolgere, in maniera attiva, l’intero tessuto socio-economico locale.

Una grande opportunità per lo sviluppo del territorio calabrese che ha coinvolto le due facce di una stessa medaglia, garantendo un futuro professionale alle nuove generazioni nella propria terra.

Facebooktwitterlinkedinrssyoutube
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail