CINQUEFRONDI PRONTA AD ACCOGLIERE IL PEPERONCINO JAZZ

Dopo le indimenticabili tappe degli scorsi anni a Reggio Calabria, Bova e Polistena, in questa sua XX edizione il Peperoncino Jazz Festival – rassegna itinerante a cura dell’associazione culturale Picanto diretta artisticamente da Sergio Gimigliano e John Patitucci che dallo scorso 20 luglio al 5 settembre prossimo farà tappa in ben 20 località calabresi – coinvolgerà il territorio della provincia più meridionale della Calabria facendo tappa a Cinquefrondi, comune della Piana di Gioia Tauro sito in un contesto naturalistico di grande bellezza alle pendici dell’Aspromonte e che funge, per così dire, da cerniera tra lo Ionio e il Tirreno.

In occasione della “prima volta” del festival musicale più piccante d’Italia nel caratteristico borgo reggino, fortemente voluta dalla giovane e attivissima amministrazione comunale guidata da Michele Coniadomani sera (lunedì 23 agosto) alle ore 22 nella suggestiva cornice di Piazza Castello sarà di scena Peppe Voltarelli.

Artista poliedrico e carismatico e fresco vincitore della prestigiosa Targa Tengo 2021 nella categoria ”Interprete di canzoni”, Voltarelli oltre ad essere stato a lungo il leader de Il Parto delle Nuvole Pesanti (band italiana famosa nel panorama folk-rock e della musica sperimentale), è anche un cantante solista che nel corso della sua fortunata carriera ha alternato l’incisione di dischi, la scrittura di libri e il recitare in film e spettacoli teatrali, collaborando con alcuni tra i musicisti, attori e registi più importanti sulla scena italiana.

Nel corso della serata, che sarà a ingresso libero e che si svolgerà in assoluta sicurezza, con garanzia di distanziamento, uso obbligatorio dei dispositivi di protezione personale e nel rispetto di tutte le norme di contenimento del Covid 19 (compreso l’ingresso consentito solo a chi è in possesso di green pass), Voltarelli presenterà al pubblico del festival il suo ultimo lavoro discografico, “Planetario”, un disco-libro che vede la partecipazione di grandi nomi della canzone internazionale (tra cui Silvio Rodriguez e Joan Manuel Serrat, Joan Isaac, Adriana Varela e Amancio Prada), proponendo un poetico e appassionante “One Man Show” nel corso del quale, alternandosi alla chitarra, alla fisarmonica e al pianoforte, interpreterà una selezione di brani di cantautori di tutto il mondo (da Jacques Brel a Bob Dylan, da Leo Ferré a Vladimir Vysotskij) tradotti in italiano, corredandola con aneddoti e di riferimenti storici.

Dopo questa attesissima tappa nel Reggino, il PJF riprenderà il suo percorso sul Tirreno cosentino, dove prima, a distanza di quasi un decennio, farà tappa a Scalea nel cortile dello splendido Palazzo Spinelli per una ricchissima “tre giorni” targata “Laos Jazz Fest” (in programma nei giorni 24, 25 e 26 agosto, che avrà come protagonisti, rispettivamente, il super trio del contrabbassista statunitense Jerald Cannon con special guest il sassofonista Daniele Scannapieco, i Sing Swing e il trio del talentuoso chitarrista Fabrizio Savino) e poi rinnoverà la joint venture con “Un tuffo nel Blues” (evento dedicato alla memoria di Claudio Tommasini), con le quattro datein programma dal 26 al 29 agosto San Nicola Arcella, dove si esibiranno, rispettivamente, il duo Hyperuránios di Nives Raso, il pianista Fabio Giachino, la cantante americana Lauren Henderson e lo strepitoso batterista cubano Horacio “el negro” Hernandez).

Dopo le tappe tirreniche, in chiusura di questa appassionante XX edizione, il PJF – evento presentato a valere sull’avviso pubblico relativo ai Grandi Eventi Internazionali della Regione Calabria, realizzato con il contributo del Ministero della Cultura, con i prestigiosi patrocini istituzionali del Parco Nazionale del Pollino e Parco Nazionale della Sila, di 20 amministrazioni comunali, del Consolato Generale degli Stati Uniti d’America, della Reale Ambasciata di Norvegia (oltre a quelli di associazioni quali FAITouring Club ItalianoF.I.S. Calabria e Slow Food Riviera dei Cedri), sostenuto da numerosi ed importanti Sponsor privati (tra cui Gas Pollino, Pollino Gestione Impianti, Minerva Resort Spa, Gelateria Capani, Nuovo Imaie e Ottica Di Lernia) e prestigiosi Media Partner (su tutti, Jazzit, Il Quotidiano del Sud L’Eco dello Ionio e Viaggiart) – prevede una intensa settimana castrovillarese.

Qui l’eventosi concluderà con una intensa full immersion in programma dal 30 agosto al 5 settembre realizzata in joint-venture con il JOY Festival (evento multidisciplinare diretto artisticamente da Maddalena Panebianco), di cui saranno protagonisti Gegè Telesforo e Dario Deidda, Giorgio Conte, Joyce Yuille, Dario Brunori e Gino Castaldo (che, ospiti del trio Calabrese/Moraca/De Luca, proporranno un inedito Omaggio a Lucio Dalla) e l’incendiario chitarrista di Vasco Rossi, Stef Burns.

Facebooktwitterlinkedinrssyoutube
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail