San Giovanni in Fiore: partito l’iter per il commissariato della Polizia di Stato

«Oggi è partito l’iter relativo alla nostra richiesta di avere a San Giovanni in Fiore il commissariato della Polizia di Stato. Ringrazio il prefetto di Cosenza, Vittoria Ciaramella, per la sua profonda sensibilità istituzionale e per la prontezza con cui ha convocato, al riguardo, il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica». Lo afferma, in una nota, la sindaca di San Giovanni in Fiore, Rosaria Succurro, che precisa: «All’odierna seduta del Comitato ho partecipato con il comandante della Polizia locale, Rosario Marano, con il quale ho illustrato le ragioni per cui è legittimo che San Giovanni in Fiore sia sede di commissariato. Ho ribadito che siamo disponibili a concedere alla Polizia di Stato un immobile municipale in comodato d’uso gratuito. Il nostro territorio è vastissimo e quindi necessita di un controllo più ampio, attesi la professionalità e lo spirito di servizio dei carabinieri e dei finanzieri presenti in città». «Soprattutto a seguito delle inchieste Six Town e Stige, coordinate dalla Dda di Catanzaro, che, anche con pesanti condanne, hanno certificato interessi e influenze della ’ndrangheta nell’area silana fra Cosenza e Crotone, avvertiamo il bisogno – rimarca la sindaca Succurro – di un potenziamento delle forze dell’ordine a San Giovanni in Fiore, che rappresentano un presidio fondamentale di legalità e di pronto intervento. Continueremo ad impegnarci – conclude Succurro – per raggiungere l’obiettivo. Avere il commissariato della Polizia di Stato significa garantire più servizi e sicurezza; vuol dire dare un segnale potente alla criminalità organizzata».

Facebooktwitterlinkedinrssyoutube
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail