Fiorita: Isolare violenti che nulla hanno a che fare con la sana rivalità sportiva

“Chi ha macchiato una bella giornata di sport con comportamenti incivili e inaccettabili non può e non deve avere accesso agli stadi e deve ricevere una punizione esemplare. La violenza, da qualsiasi parte provenga, deve essere respinta e condannata. Ci penserà la magistratura, sulla base degli elementi raccolti dalla polizia, ad individuare i responsabili dei deprecabili episodi avvenuti all’esterno dello stadio. Mi spiace molto che l’appello che io e il sindaco Voce avevamo lanciato alla vigilia, non sia stato raccolto da tutti. Ma, come spesso accade, basta una minoranza di violenti a marchiare una tifoseria e rovinare una festa. Esprimo una ferma condanna per quanto accaduto e una piena solidarietà agli agenti della Polizia che hanno gestito una situazione difficile. In particolare, sono vicino all’agente che è rimasto ferito. Esprimo anche rammarico per l’episodio che avrebbe visto coinvolta la fidanzata del portiere del Crotone, un fatto che – se accertato nei termini fin qui riportati, –  contrasterebbe con la tradizione di rispetto e ospitalità della nostra Città. Le tifoserie organizzate riflettano molto su quanto accaduto e contribuiscano ad isolare i violenti che nulla hanno a che fare con la sana rivalità sportiva”.

Facebooktwitterlinkedinrssyoutube
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail