Catanzaro: la Polizia di Stato ha tratto in arresto un tifoso responsabile dell’aggressione di un poliziotto

Nella giornata di ieri, al termine dell’incontro di calcio Catanzaro-Crotone, disputatosi presso il locale stadio Ceravolo e conclusosi con la sconfitta della squadra ospite, un operatore della DIGOS, mentre illustrava alla tifoseria pitagorica le dinamiche di deflusso, veniva colpito da una cinghiata sferrata da un supporter crotonese, riportando trauma cranico con ferita lacero contusa con una prognosi di 15 giorni.

Grazie alla minuziosità con cui sono stati organizzati i servizi di Ordine Pubblico, veniva prontamente individuato l’autore dell’aggressione in S.L., classe 1989, e tratto in arresto nell’immediatezza dell’accaduto da personale della locale DIGOS in concorso con quella di Crotone perché ritenuto responsabile dei reati di resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale.

L’Autorità Giudiziaria, prontamente informata, disponeva gli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida.  

In concomitanza con l’inizio della partita, ben occultati nel settore Curva Ovest riservato alla tifoseria Ultras del Catanzaro, sono stati rinvenuti 7 fumogeni piccoli, uno grande ed un artifizio F4, sottoposti a sequestro a carico di ignoti.

Sono in corso attive indagini a cura della DIGOS in collaborazione con la DIGOS di Crotone per individuare ulteriori responsabili di comportamenti illeciti.

Facebooktwitterlinkedinrssyoutube
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail