Coldiretti Calabria: il Consiglio dei Ministri ha accolto le proposte di Coldiretti portate avanti durante la mobilitazione

Rinegoziazione e ristrutturazione dei mutui a 25 anni con garanzia gratuita Ismea, rifinanziamento fondo dì sviluppo e sostegno alle aziende agricole, della pesca e acquacoltura, credito di imposta per la riduzione del costo del gasolio per pesca ed agricoltura, via libera a fertilizzanti naturali come il digestato prodotto negli allevamenti per far fronte alla carenza di quelli chimici, sono le misure del piano anticrisi della mobilitazione della Coldiretti consegnate ai Prefetti, e contenute nel “D.L.Ucraina” varato ieri sera dal Governo per affrontare l’emergenza del settore agricolo che ha bilanci in crisi e costi aggiuntivi tra mangimi, concimi, energia. Questo quanto comunica Coldiretti che, assicura, continuerà dal livello nazionale a quello regionale, ad essere al fianco delle imprese agricole ed agroalimentari per portarle fuori da una situazione critica e di grande difficoltà, poiché le misure prese per adesso, sono importanti per invertire la rotta e non far chiudere le aziende agricole e gli allevamenti. Coldiretti sottolinea anche la possibilità concessa dall’Unione Europea di mettere a coltura complessivamente anche altri 200mila ettari di terreno a riposo sottraendoli quindi al set-aside e utili per rendere l’Italia più autosufficiente dal punto di vista degli approvvigionamenti di cibo, in un momento di grandi turbolenze ma garantendo però elevanti standard di sicurezza alimentare sia nella produzione interna che in quella importata a garanzia delle imprese e dei cittadini-consumatori..

Facebooktwitterlinkedinrssyoutube
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail