Comune di Crotone: presentato il piano di interventi coi proventi accordo con ENI

Un programma di interventi corposo e concreto, che spazia dal centro alle periferie, quello presentato questa mattina, presso la Casa della Cultura, dal sindaco Voce, dal vice sindaco Sandro Cretella, dall’assessore Parise e dall’assessore Scandale

E’ il primo piano annuale degli interventi di cui all’accordo per contributo allo sviluppo stipulato tra il Comune e Eni lo scorso 21 dicembre.

Ventuno interventi per complessivi 5.000.000 di euro per opere di riqualificazione ed interventi infrastrutturali che rappresentano il primo step di un percorso che prevede l’impiego di complessivi 16.750.000.

1.900.000 euro sono destinati al ripristino dei serbatoi di accumulo idrico in località S. Giorgio destinati a sopperire ad eventuali emergenze idriche evitando, in questo modo, disagi ai cittadini.

I primi 400.000 euro di un impegno pluriennale sono previsti per la realizzazione di una nuova strada di collegamento nel quartiere Farina verso il centro città. Una strada destinata a cambiare la quotidianità di migliaia di residenti del popolare quartiere oltre che a valorizzare lo stesso anche dal punto della vivibilità oltre che della sicurezza.

Un primo investimento di 100.000 euro, anch’esso relativo ad un impegno pluriennale, è finalizzato alla progettazione di un intervento di protezione della fascia costiera a nord di Capo Colonna.

500.000 euro saranno impiegati per la riqualificazione dei quartieri divisi in aree specifiche: Papanice, Apriglianello, Tufolo – Farina, Poggio Pudano, Margherita, Gabella, Cantorato, Iannello, Capo Colonna, Salica.

Si investe anche in servizi: 510.000 euro la prima annualità di un affidamento triennale per il trasporto scolastico mentre 480.000 euro rappresentano la prima annualità di un affidamento triennale per la mensa scolastica.

250.000 euro sono relativi alla riqualificazione funzionale di immobili comunali.

Si programma anche per la sicurezza e la vivibilità cittadina: 50.000 euro sono previsti per l’installazione di telecamere di video – sorveglianza finalizzate al controllo del territorio e al monitoraggio contro l’abbandono abusivo di rifiuti mentre 80.000 euro saranno impiegati per la realizzazione di varchi automatizzati per le zone a traffico limitato.

Un investimento di 50.000 euro deliberato anche per incremento del verde cittadino attraverso la posa in opera di alberature.

Nella piazza che porta il suo nome sarà installata la statua di Pitagora (60.000 euro stanziati).

Facebooktwitterlinkedinrssyoutube
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail