Cosenza a Villa Rendano il 25 giugno: “NUOVE FORME DI PERCEZIONE HYPER-SENSORIALE” a cura di Hyper-ColleTriglio.

Si terrà a Cosenza sabato 25 giugno, dalle ore 17.00 fino a mezzanotte, nella suggestiva cornice
di Villa Rendano, Hyper-ColleTriglio, il primo evento artistico dal taglio transdisciplinare
promosso da Hyper-ColleTriglio, iper-collettivo costituito per l’occasione da artisti,
organizzazioni e associazioni attive da tempo sul territorio di Cosenza e provincia.
Il nome Hyper-ColleTriglio allude a un gioco di parole che fonde i termini Collettivo + Colle
Triglio, e mette insieme due dimensioni: quella locale, la quale intende, attraverso il richiamo al
Colle sul quale sorge Villa Rendano, rimandare alla storia della città di Cosenza e alla sua
identità territoriale, in particolare della zona del centro storico, e la dimensione “Hyper”,
aggettivo con il quale ci si riferisce all’aggregazione di più realtà e collettivi operanti nell’ambito
culturale, che mira alla formazione di una nuova, inedita macro entità.
La scelta di Villa Rendano quale location per l’evento è il risultato della partecipazione da parte
dell’iper-collettivo a un bando promosso dalla Fondazione Attilio e Elena Giuliani – ente gestore
dello storico edificio – per la presentazione di eventi e spettacoli da inserire nel cartellone della
programmazione estiva di Villa Rendano. Un progetto site-specific, dunque, quello pensato
dall’iper-collettivo per la giornata del 25 giugno, volto a ridisegnare gli spazi esterni di Villa
Rendano mediante l’utilizzo di dispositivi fisici, linguistici, artistici, analogici e tecnologici;
saranno gli stessi, in contatto con l’uomo-corpo, l’uomo-performer e l’uomo-macchina a guidare
visitatori e visitatrici in un flusso hyper-esperienziale, suddiviso per aree in continuo e ciclico
dialogo tra di loro. Le attività studiate per l’evento andranno a decostruire e ricostruire,
abitandoli, i processi di hyper-percezione. Si inizierà con Hyper-Yoga, una pratica psicofisica che
mira a stimolare la percezione uditiva mediante esperienze di sonorizzazione del silenzio e
impulsi sonori elettroacustici; a seguire Hyper-Table, un momento di presentazione del concept
e di confronto sul futuro dell’iper-collettivo a cura di tutte le realtà coinvolte nell’evento. In
questa cornice di dialogo e di dibattito si inserisce Hyper-Talk: dalla metafisica all’hyper-fisica,
un approfondimento dal taglio filosofico su possibili strategie per aumentare la realtà, senza
superarla; non mancheranno, poi, azioni artistiche come Hyper-Sense, una performance
intersezionale tra luci, suoni, parole e corpi, e installazioni e interventi multimediali live
(Hyper-Vision). Infine, Hyper-Musica, un contenitore di progetti musicali dal carattere
fortemente sperimentale e contemporaneo: il live dei Death Valleycrati, collettivo musicale che
fonde il suono politimbrico della Macchina con il tribalismo degli strumenti acustici di matrice
ancestrale, sarà introdotto da Hyper-Artaud, un reading sonorizzato dedicato al grande
drammaturgo francese; a seguire Paolo Gaudio [live trio], giovane musicista, compositore e
sound designer di Longobardi presenterà Terraforming, il suo ultimo album. Durante la
giornata sarà inoltre possibile godere dei diversi dj set curati dal collettivo Tracey.
La composizione di questa nuova e inedita macro entità, quale si appresta a essere
Hyper-ColleTriglio, entra in un gioco di sinergie sottese con lo spazio in cui agisce, per cui si
cercherà di svelarne, attraverso l’attivazione degli stimoli percettivi, la rappresentazione di una
nuova realtà, anzi, di una Hyper-Realtà di Villa Rendano.
Hyper-ColleTriglio è un evento e un progetto presentato e realizzato da: Tracey, Il Filo di
Sophia, Fiuminarso, Gynestra, Il Giardino di Shiva, PlagueLabs, Remo De Vico, Marianna
D’Angelo.

Facebooktwitterlinkedinrssyoutube
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail