Due momenti importanti per l’IC “Vittorio Alfieri” di Crotone: partecipazione al 208° Anniversario della fondazione dei Carabinieri ed esecuzione del saggio conclusivo della grande orchestra della scuola

Il 6 giugno altri due momenti importanti di condivisione hanno caratterizzato l’ultimo scorcio di scuola all’IC “Vittorio Alfieri” di Crotone.

Alle 10:00 due classi della scuola primaria dell’IC “Vittorio Alfieri” sono state invitate, in rappresentanza dell’istituto, al 208° Anniversario della fondazione dei Carabinieri che si teneva nello spiazzo antistante al Comando provinciale dei carabinieri di Crotone. È stato divulgato il toccante messaggio del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, e successivamente ha preso la parola il comandante provinciale dei Carabinieri di Crotone, Gabriele Mambor, il quale ringraziato tutti gli ospiti presenti e rimarcato l’impegno dei carabinieri sul territorio crotonese.

Con orgoglio e coinvolgimento gli studenti hanno seguito tutte le fasi della giornata, intonando l’Inno di Mameli; con i cappellini rossi caratterizzati dal logo della scuola costituivano una nota di colore. All’evento hanno presenziato la dirigente scolastica, prof.ssa Gisella Parise, e la sua collaboratrice, prof.ssa Serafina Clausi.

Nella medesima mattinata, la grande orchestra dell’IC “Vittorio Alfieri” composta da chitarre, fiati, violini e pianole eseguiva con perizia e impegno una serie di brani celeberrimi.

Guidati dai docenti di strumento il prof. Luca Campana, la prof.ssa Stefania Giorgio, la prof.ssa Rosa Franco e il prof. Giuseppe Scavelli, gli studenti, dalla prima alla terza classe della scuola media, hanno affrontato partiture di una certa difficoltà, dimostrando passione per la musica, dedizione, spirito di sacrificio e capacità di lavorare in gruppo. La dirigente scolastica, prof.ssa Gisella Parise, e la prof.ssa Rosa Franco hanno lodato la serietà di giovanissimi che hanno scelto di dedicarsi quotidianamente agli strumenti musicali, sacrificando parte del loro tempo libero. La musica è un’arte sublime che insegna disciplina, senso estetico e armonia; gli allievi, eseguendo una miscellanea di brani non scelti a caso ma tutti caratterizzati da un forte messaggio, hanno dimostrato di aver apprezzato il valore di alcuni ideali sottesi alla musica; ricordiamo per esempio l’“Inno alla Gioia” di Ludwig van Beethoven; “Blowin in the wind” di Bob Dylan; “Rinascerò. Rinascerai” di Roby Facchinetti; “We are the world” di Michael Jackson. Il pubblico è stato fortemente coinvolto durante il “Can can”, in quanto i presenti sono stati invitati a tenere il tempo battendo le mani. La fase conclusiva è stata dedicata al romanzo “Le avventure di Pinocchio: brani estratti dal testo sono stati letti dalle professoresse Giusy Lauro e Maria Luisa Colacino con alcuni studenti della II C e della II B, alternandoli alle melodie tratte dalla colonna sonora dello sceneggiato Pinocchio. Le famiglie e tutti i presenti visibilmente emozionati hanno gradito lo spettacolo sotto lo sguardo divertito e birichino del magnifico Pinocchio in legno progettato e realizzato dal prof. Salvatore Talarico con i suoi straordinari allievi.

Facebooktwitterlinkedinrssyoutube
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail