I pasticceri reggini omaggiano l’orafo Michele Affidato

Un incontro all’insegna dell’arte, dell’amicizia e della solidarietà

I rappresentanti dell’alta pasticceria di Reggio Calabria e dell’associazione “Incontriamoci Sempre”, nella mattinata di venerdì 2 dicembre, si sono recati a Crotone per far visita all’amico Michele Affidato presso il suo shoroom. Con loro il maestro orafo condivide da anni diverse iniziative rivolte al sociale, alla legalità ed alla promozione del territorio, cercando, attraverso un proficuo e prolungato scambio culturale, di rafforzare quella collaborazione che, in un modo sempre più globalizzato, acquisisce un’importanza netta. Collaborare significa soprattutto “riuscire a creare una serie di strumenti che possano rafforzare il singolo valore artistico”, ha sottolineato nel corso dell’incontro Il presidente dell’Associazione Pasticceri Artigiani Reggini Antonello Fragomeni. “Questa sinergia, tra arte orafa ed arte pasticcera, diventa importante soprattutto perché permette di mostrare una Calabria unita che sa stare assieme”, ha poi affermato Paolo Caridi di “Casa Mastroianni”. Tra gli interventi anche quello del Presidente dell’associazione “Incontriamoci sempre” Pino Strati, che ha rimarcato come la vicinanza dello stesso Affidato all’Associazione, sia stata fondamentale nel corso degli anni per dar vita ad iniziative che potessero avere la solidarietà al centro di tutto. Un momento di condivisione che non è rimasto fine a sé stesso, ma anzi si è trasformato in atto solidale concreto. Infatti, i doni che i pasticceri di Reggio Calabria hanno portato al maestro Affidato sono stati tutti donati alla mensa “Padre Pio” di Crotone. Era presente all’incontro, infatti, anche il direttore Mons. Pancrazio Limina che ha tenuto a ringraziare di questo splendido dono: “è un dolce pensiero per la nostra mensa, che dimostra una solidarietà sempre viva e un’attenzione che Michele ha sempre nei nostri confronti”. “Ringrazio gli amici reggini per questa gradita visita all’insegna dell’arte, dell’amicizia e della solidarietà – ha dichiarato Michele Affidato – condividere questo momento con gli altri mi riempie di gioia. Sostenere la mensa “Padre Pio” di Crotone, rappresenta soprattutto quella volontà di volersi aprire all’altro, cercando, magari di regalare, come in questa occasione, un sorriso anche attraverso un dolce”.

Facebooktwitterlinkedinrssyoutube
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail