Inaugurata la mostra dedicata ai 70 anni del premio Crotone.

E’ stata inaugurata questa sera, presso la Casa della Cultura, la mostra archivistico – fotografica dedicata ai 70 anni dalla istituzione del Premio Crotone (4 aprile 1952)

L’Assessorato alla Cultura, propone un’esposizione di materiale inedito d’archivio che apre il sipario su uno dei momenti più alti della vita culturale della città.

Alla inaugurazione sono intervenuti il sindaco Voce, l’assessore alla Cultura Rachele Via e l’assessore allo Spettacolo Gianni Pitingolo.

Presenti il presidente del Consiglio Comunale Giovanni Greco, il dirigente del settore Francesco Marano e lo staff dell’Ufficio Cultura che ha curato la mostra, Valeria Cassano, Carmen Messinetti e Antonio Siclari.

Il lavoro di recupero e montaggio audio è stato curato da Giampiero Leto mentre Antonello Scerra ha realizzato video e clip.

Presenti i curatori della mostra fotografica Gaetano Leonardi e Christian Palmieri.

Il Fondo del Premio Crotone, patrimonio dell’Archivio Storico Comunale, conserva circa un migliaio di documenti tra atti deliberativi, regolamenti, bandi, corrispondenza tra l’amministrazione e i componenti della Giura, i premiati, le case editrici e gli organizzatori di altri premi letterari, primo fra tutti il Premio Viareggio. Vi sono, ancora, i contatti intercorsi con la RAI e i giornali dell’epoca, la rassegna stampa, i resoconti dell’economato e i documenti relativi alla segreteria e all’apparato organizzativo del Premio (manifesti, inviti, prenotazioni, ricevute di alberghi e ristoranti, menù e buoni pasto ecc.).

Una ricca e dettagliata raccolta di documentazione di vario genere, dunque, che aiuta a ricostruire una macchina organizzativa ben ramificata e definita.

Soprattutto affascina rinvenire la presenza, tra le carte, delle firme di alcuni tra i più grandi scrittori e poeti italiani, tra cui Sciascia, Corrado Alvaro, Pasolini, Alberto Moravia e Gadda, che furono per anni frequenze abituali di una periferica città del Mezzogiorno d’Italia.

La mostra è suddivisa in due sezioni:

– una sezione archivistico-documentale che espone le memorie cartacee e audio-visive del Premio, tra cui un audio inedito relativo alla serata di premiazione della VII edizione, tenutasi il 6 aprile 1963 presso il Cinema Ariston e a cui parteciparono, in qualità di ospiti, Leonida Repaci, il poeta siciliano Ignazio Buttitta e la cantante Miranda Martino;

– una sezione fotografica, curata da Christian Palmieri e Gaetano Leonardi che espone immagini relative al Premio, dal 1956 al 1963.

E’ stato operata una selezione dei documenti, che mantiene tuttavia la finalità di raccontare la vita del Premio.

Si raccontano, in particolare, il 1952, anno di istituzione del Premio, il 1956, anno della sua prima effettiva edizione e il 1963, anno della VII e ultima edizione del Crotone, cui si riferisce l’audio.

Non poteva mancare poi, nell’anno in cui ricorre il centenario dalla nascita di Pier Paolo Pasolini, una piccola sezione dedicata allo scrittore, che vinse l’edizione del 1959 con il romanzo “Una vita violenta”.

La mostra sarà aperta al pubblico per tutto il mese di aprile.

Facebooktwitterlinkedinrssyoutube
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail