JOGGI AVANT FOLK FESTIVAL – 24 EDIZIONE / 17-18 Agosto – Joggi / Santa Caterina Alb. (CS)

Anche quest’anno JOGGI AVANT FOLK, musica, arte, teatro e tanto altro ancora dal 17 al 18 agosto a Joggi, Santa Caterina Albanese (CS). Organizzato dall’associazione culturale joggiavantfolk il festival è giunto alla ventiquattresima edizione.

Sarà un ritorno al passato, un salto indietro di appena tre anni, a quel 2019 in cui si andava in piazza senza prenotazione, distanziamenti, mascherine. Si torna tutti insieme, riscoprendo quel rito collettivo e comunitario che ne ha fatto un po’ la cartolina del festival.

anche quest’anno il festival si presenta con la formula dei due giorni. Gli organizzatori fanno presente che è solo per riprendere un po il fiato in vista del prossimo anno e quindi della 25 edizione.

Il programma come sempre spazia dalla musica ad altri eventi come teatro, incontri, immagini, laboratori per bambini, mostre e tanto altro ancora.

Ad aprire la 24° edizione Yosonu il progetto musicale di Giuseppe “drumz” Costa, batterista (dal 1997) che ha suonato in diverse formazioni (Adriano Modica, Carmine Torchia, Marvanza, Teresa Mascianà e altri), conta 300 concerti in 4 anni tra club, festival, caffè letterari e raduni buskers (con Alborosie, Uzeda, Afterhours, Gogol Bordello, Wrongonyou e altri). È stato in classifica KeepOn tra i migliori live del 2018 (marzo) in Italia. “Namastereo” (La Lumaca Dischi, 2020) è il suo terzo album, considerato da Rockit tra i migliori 50 dischi dell’anno. Tra gli ospiti sul disco anche Enrico Gabrielli e Lavinia ManYosonu.

A seguire il concerto dei Fanfara Station, progetto in trio con looping dal vivo che fonde la forza di un’orchestra di fiati, l’elettronica e i ritmi e i canti del Maghreb.

Ispirato dal ricordo della banda del padre di Marzouk, Fanfara Station celebra l’epopea dei popoli Migranti del Mediterraneo, delle culture musicali della diaspora africana e dei flussi che da sempre uniscono il Medio Oriente al Maghreb, all’Europa e alle Americhe.

Un dance party creato dal vivo da soli tre musicisti e due loop station usate per sovraincidere le tracce e manipolare i suoni acustici ed elettronici. Gli strumenti sul palco sono tantissimi: Dof, bendir, darbuka che si intrecciano con tromba, trombone, clarinetto, i tre fiati tunisini: nay, mizued e zocra e gli strumenti elettronici quali Synths e Drum Machine. Nel 2019 Fanfara Station ha vinto il prestigioso premio “Andrea Parodi” Official selection: Sziget 2019, Womex 2020, Global Toronto 2021, Global Music Match 2021. Nell’ottobre 2021 è uscito il nuovo singolo NAGRAN, prima anticipazione del loro prossimo lavoro discografico in uscita su Garrincha Dischi (Garrincha GOGO).

Per la seconda giornata del festival sarà in scena Praino, cantautore calabrese che vive a Bologna. Da bambino inizia a suonare la batteria e a scrivere canzoni. Si trasferisce a Bologna per studiare Storia e parallelamente iniziare il suo percorso musicale. Polistrumentista – suona batteria, chitarra e basso – è un artista appassionato che scrive e suona per esigenza, incide e registra in cantina, senza mai trascurare l’uso di una scrittura fine e diretta. Nei suoi brani nessun suono viene mai lasciato al caso.

Chiude la seconda serata dello Joggi Avant Folk Giancane, con tutta la sua ironia ed energia.

GIANCANE al secolo Giancarlo Barbati, nello spazio di due album (Una vita al top, 2016, e Ansia e Disagio, 2017), ha impresso un segnale più che riconoscibile nel modo di scrivere le sue canzoni: una grammatica letteraria fatta di una crudezza espressiva che pesca a piene mani da un parlato di strada, una lingua di tutti i giorni, un’ironia sfacciata, nichilista e discretamente grottesca. Questi stessi elementi sono alla base del sodalizio con Zerocalcare, con cui GIANCANE ha lavorato all’ultimo lavoro in studio: la colonna sonora della colonna sonora della serie d’animazione Netflix scritta e diretta proprio da Zerocalcare, STRAPPATI LUNGO I BORDI.

L’afther show invece è a cura della crew indiestreet il 17 mentre il 18 chiude Roberto Vagliolise il 18 con Italia Serie Oro.

Sempre ricco il programma pomeridiano con tutti gli altri eventi: teatro, incontri, laboratori per bambini e tanto altro ancora.

Si inizia il 17 con lo spettacolo itinerante di clowneria e bolle di sapone a cura di Cip mentre alle ore 20 è prevista la presentazione del libro ‘Comandare è meglio che fottere’ di Claudio Metallo (CasaSirio Editore) 2021. Il 18 si terrà invece lo spettacolo di burattini: ‘Le avventure di spazzolino’ a cura di Company Aiello e a seguire un omaggio ricordo a Vincenzo Bonazza con ‘Letture e riflessioni di “Fagnanesi” a cura di ‘Leggiamoci su’.

Per info: www.joggiavantfolk.org;

PROGRAMMA

JOGGI AVANT FOLK FESTIVAL 2022

17-18 Agosto – Joggi / Santa Caterina Alb. (CS)

MUSICA – TEATRO – INCONTRI – IMMAGINI – LABORATORI –

SPAZIO BIMBI – FOOD&DRINK – AREA TENDE

* * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * *

17 agosto

Ore 19: spettacolo itinerante di clowneria e bolle di sapone a cura di Cip;

Ore 20: Presentazione del libro ‘Comandare è meglio che fottere’ di Claudio Metallo (CasaSirio Editore) 2021. Sarà presente l’autore, modera Mattia Gallo mediattivista.

Concerti

YOSONU

FANFARA STATION

aftershow: indiestreet

18 agosto

ore 19. Spettacolo burattini: ‘Le avventure di spazzolino’ a cura di Company Aiello;

ore 20. Letture e riflessioni di “Fagnanesi” in ricordo di Vincenzo Bonazza a cura di ‘Leggiamoci su’;

Concerti

PRAINO

GIANCANE

aftershow: Roberto Vagliolise (Italia Serie Oro)

ESCURSIONI

Parco regionale del Monte Caloria a cura del WWF Calabria citra

Info: www.joggiavantfolk.org; joggiavantfolk@libero.it

Facebooktwitterlinkedinrssyoutube
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail