“Project management. Cultura e Maturità nelle Organizzazioni”, e’ il tema del seminario organizzato dal Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Crotone.

“Project management. Cultura e Maturità nelle Organizzazioni”, su questo tema si sono confrontati esperti, imprenditori ed enti pubblici in occasione del Seminario promosso dal Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Crotone, guidato da Vincenzo Giovanni Squillacioti, ed ospitato nella sede della Envi Group di Crotone.

“Abbiamo molto volentieri ripreso un percorso di lavoro già lanciato e sperimentato dal Gruppo GI di Confindustria Vibo Valentia, con l’obiettivo di stimolare la crescita di competenze e capacità sul Project management in imprese, associazioni ed amministrazioni pubbliche, avvalendoci della collaborazione dell’Istituto italiano di Project management (ISIPM). Il tema è straordinariamente attuale. Il PNRR ci impone di sviluppare nel breve termine conoscenze ed abilità e nel tempo di far crescere la cultura del Project management. Da subito lavoreremo per organizzare un’attività formativa dedicata al nostro territorio in cui coinvolgeremo imprese, associazioni ed enti locali.”, ha dichiarato il Presidente GI Squillacioti.

I lavori del seminario, moderati dal Direttore di Confindustria Vibo Valentia Anselmo Pungitore, sono stati aperti dall’intervento del Presidente di ISIPM, Enrico Mastrofini che ha sottolineato il ruolo svolto per promuovere la conoscenza e la diffusione della cultura del project management e dei modelli di qualificazione e certificazione esistenti.

Biagio Tramontana, componente del Comitato scientifico di ISIPM e Senjor partner Evermind, nel suo intervento ha illustrato ai partecipanti le highlights dei percorsi di approfondimento sul project management e sulla valutazione della maturità delle Organizzazioni, cedendo poi la parola ad Andrea Marino, Project manager certificato, che ha raccontato le competenze messe a disposizione delle Imprese per supportarne la gestione di progetti complessi.

Francesco Biacca, imprenditore vibonese e Ceo Evermind, ha raccontato la propria esperienza aziendale tra business nel digitale e nuovi paradigmi organizzativi, con al centro la felicità delle persone ed il benessere dei team di lavoro.

“I Giovani Imprenditori di Confindustria Crotone stanno lavorando su temi estremamente attuali e strategici, valorizzando la rete e la collaborazione con realtà ed esperienze locali e nazionali. Il Presidente di Confindustria, Bonomi,  durante i lavori dell’Assemblea di Unindustria Calabria dello scorso 30 ottobre, ha rilanciato la proposta di  un grande partenariato pubblico-privato per affrontare il post pandemia e per superare concretamente i divari che ancora dividono il nostro paese. Pubblico e privato insieme, nel rispetto delle reciproche competenze e peculiarità, ma con una visione comune ed un elenco chiaro di priorità e progettualità: questo ci sembra il percorso necessario sul quale lavorare. “, così ha concluso il Presidente di Confindustria Crotone, Mario Spanò.

Facebooktwitterlinkedinrssyoutube
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail