SARACENA | UNA STRADA RICORDA LEONE SALVATORE VIOLA

Ingegnere, insegnante, studioso e amante della montagna è stato definito «uno dei padri della comunità»

La strada che dall’asilo comunale porta verso la montagna da ieri si chiamerà Via Leone Salvatore Viola. L’amministrazione comunale di Saracena, guidata dal sindaco Renzo Russo, continua il rinnovamento della toponomastica cittadina, ricordando cosi personaggi illustri che con il loro contributo hanno aiutato Saracena nel suo sviluppo sociale, civile ed economico. 

Leone Salvatore Viola al quale ieri è stata intitolata quella che era già Via Aldo moro è stato «uno dei padri della nostra comunità» ha sottolineato il primo cittadino nel corso della breve cerimonia di scopertura del cartello stradale. 

Ingegnere, insegnante, studioso ed amante della montagna «rimarrà per sempre nella storia di Saracena» ha aggiunto Renzo Russo ricordando il grande attivismo dell’uomo, fortemente legato alla sua città e agli ambienti naturali che la circondano. 

«Saracena tributa il giusto riconoscimento – ha concluso il sindaco – ad un altro concittadino che con la sua attività professionale e la sua passione per il territorio ha dato lustro alla nostra comunità. Questi fari nella storia della nostra cittadina devono brillare ed essere resi visibili per testimoniare la lunga strada che, come cittadina abbiamo percorso, per essere oggi quello che siamo. Memoria del passato che diventa presente da riattualizzare per guardare meglio l’orizzonte che ci attende e verso il quale camminiamo nell’interesse comune».

Facebooktwitterlinkedinrssyoutube
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail