SI È CONCLUSO L’INTERNATIONAL WORKSHOP ON COMBINATORIAL IMAGE ANALYSIS DI MESSINA

Si è conclusa con successo la ventunesima edizione della serie di congressi International Workshop on Combinatorial Image Analysis (IWCIA 2022) organizzata dal Dipartimento MIFT (Matematica, Informatica, Fisica e scienze della Terra) dell’Università di Messina e presieduta dal General Chair Giorgio Nordo.

Come nella scorsa edizione tenutasi a Novi Sad (Serbia) nel 2020, anche quest’anno, l’incertezza dovuta all’emergenza pandemica, ha costretto il Comitato Organizzatore a declinare il congresso in modalità online, senza però che ciò intaccasse in alcun modo la qualità degli interventi e il numero dei partecipanti.

Infatti, oltre 120 ricercatori e studiosi provenienti da quasi tutte le parti del mondo (tra cui Italia, Austria, Germania, Regno Unito, Cipro, Danimarca, Bulgaria, Repubblica Ceca, Serbia, Ungheria, Stati Uniti, India, Pakistan, Arabia Saudita e Nuova Zelanda) si sono registrati e, incuranti dei fusi orari diversissimi, hanno seguito – sia pure a scaglioni – le conferenze generali e le comunicazioni scientifiche che, suddivise in ben cinque sessioni, si sono sviluppate tra il 13 ed il 15 luglio.

Numerosi anche i rappresentanti istituzionali che hanno impreziosito l’apertura dei lavori. Il sindaco f.f. di Reggio Calabria, dott. Paolo Brunetti, portando i saluti della sua Amministrazione, ha ricordato come Scienza e Politica debbano “governare” il processo innovativo, contemperando le problematiche del “digital divide” anche in virtù delle nuove risorse messe a disposizione dal Recovery Found. Il sindaco metropolitano di Reggio Calabria, avv. Carmelo Versace, che già aveva concesso il patrocinio all’evento, impossibilitato a partecipare, ha inviato un messaggio di saluto definendo l’iniziativa brillante e “capace di dare lustro al nostro territorio”. Il prof. Filippo Grasso, delegato del Rettore, ha portato i saluti dell’Università di Messina, augurandosi che i risultati finali dei lavori convergano verso il benessere e la crescita economica delle persone e delle comunità locali. La delegata alla ricerca, prof.ssa Valentina Venuti ha dato il benvenuto ai partecipanti in rappresentanza del Direttore del Dipartimento MIFT di Messina, prof. Domenico Majolino ed ha sottolineato come le discipline afferenti all’Analisi Combinatoria delle Immagini quali la Geometria e la Topologia Digitale, basandosi su un approccio di tipo discreto, in contrapposizione ai modelli continui, consentano di fornire soluzioni maggiormente efficienti ed accurate a numerosi problemi della vita reale appartenenti a settori quali la Medicina, la Robotica, la Difesa e la Sicurezza.

Di grande interesse le tre conferenze generali, le cosiddette keynote, magistralmente tenute da altrettanti studiosi di fama internazionale, quali il prof. Bhargab B. Bhattacharya dell’Indian Institute of Technology Kharagpur (India) che ha tenuto una conferenza dal titolo “Digital Geometry in Medical Diagnostics and Biochemistry” dedicata alle applicazioni della Geometria Digitale nel campo della diagnostica medica, il prof. Benedek Nagy, dell’Eastern Mediterranean University (EMU) di Famagusta (Cipro) che ha tenuto una conferenza dal titolo “Non-traditional 2d Grids in Combinatorial Imaging – Advances and Challenges” durante la quale ha riassunto lo stato dell’arte nell’analisi delle immagini basata sulla comparazione di otto diversi tipi di griglie bidimensionali semiregolari che, a differenza di quelle tradizionali basate su celle

Facebooktwitterlinkedinrssyoutube
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail