Ultime Notizie

SUCCESSO PER L’ANTEPRIMA DEL XXI PEPERONCINO JAZZ AI RUDERI DI CIRELLA

Lโ€™estate 2022 a Diamante e nella Riviera dei Cedri รจ ufficialmente iniziata.

A dare il via,  sabato scorso (16 luglio) , ad una stagione turistica che nasce sotto i migliori auspici (anche considerando il โ€œtutto esauritoโ€ registrato nelle strutture ricettive della zona in questo week end), un grande evento di spettacolo fortemente voluto dal Consorzio Operatori Turistici Diamante e Riviera dei Cedri e ospitata in quello che รจ il luogo simbolo dellโ€™offerta culturale di questo territorio: il Teatro dei Ruderi di Cirella.

In questo splendido contesto scenografico, nel corso di una serata perfetta dal punto di vista climatico, si รจ svolta lโ€™anteprima del XXI Peperoncino Jazz Festival (rassegna itinerante nelle piรน belle localitร  calabresi organizzata dallโ€™associazione culturale Picanto e diretta artisticamente da Sergio Gimigliano), che ha avuto come protagonista un ispiratissimo Gianluca Guidi,

poliedrico artista (cantante e attore di grande spessore, regista di teatro, personaggio radiofonico e televisivo) molto legato alla nota localitร  turistica del Cosentino – di cui dallo scorso anno รจ anche cittadino onorario – nonchรฉ vero e proprio โ€œAmicoโ€ del Peperoncino Jazz Festival (nella primavera del 2019, quando si รจ svolta la prima sessione newyorkese dellโ€™evento calabrese, รจ stato lui, infatti, ad inaugurare lโ€™apprezzatissima settimana di concerti e degustazioni ospitata in alcuni dei luoghi piรน esclusivi di Manhattan esibendosi presso lโ€™Istituto Italiano di Cultura della Grande Mela).

Dopo i saluti del vicesindaco di Diamante Pino Pascale e la consegna a Guidi del Premio quale โ€œAmbasciatore della Riviera dei Cedriโ€ (un piatto in terracotta raffigurante il logo del Consorzio degli operatori turistici realizzato artigianalmente dai ragazzi diversamente abili ospiti dellโ€™Associazione โ€œProgetto Oasiโ€ Onlus di Belvedere Marittimo) da parte del presidente del consorzio Gianfranco Pascale, la serata, presentata dal giornalista di Sky Sport Sandro Donato Grosso, รจ entrata nel vivo con lโ€™appassionante viaggio in musica e parole nellโ€™universo di Frank Sinatra proposto dallโ€™artista milanese di nascita e romano di adozione.

Insieme ai suoi valorosi compagni di viaggio (il giovane talento della tromba Antonio Scannapieco, lโ€™incredibile pianista Michele Di Martino, il solido contrabbassista Tommaso Scannapieco e il fantasioso batterista Franco Gregorio), cimentandosi in tutte le piรน belle canzoni rese celebri dallโ€™interpretazione dellโ€™indimenticabile โ€œThe Voiceโ€, Guidi ha accompagnato il pubblico, anche attraverso aneddoti particolari e gag, alla scoperta non solo โ€œdella piรน grande voce pop che il mondo abbia mai ascoltatoโ€, ma anche di un uomo che, pur nella sua spigolositร  caratteriale e con una vita ricca di aspetti controversi e di eccessi di ogni tipo, ha incantato milioni di persone in tutto il mondo. 

Cosรฌ, eseguendo pezzi entrati a pieno titolo nella storia della musica (da “That Old Feeling” a โ€œL.A. is my Ladyโ€,da โ€œThe Lady Is A Trampโ€ a โ€œStrangers InThe Nifhtโ€, fino, appunto, a โ€œThatโ€™s Life!โ€), oltre a dar sfoggio del suo innegabile talento musicale, Guidi ha dimostrato anche unโ€™innata verve ironica e la perfetta conoscenza dei ritmi e dellโ€™improvvisazione, che hanno fatto da linea conduttrice tra un brano e lโ€™altro, riuscendo a calamitare lโ€™attenzione del pubblico, in questo modo ripetutamente coinvolto.

Divertito e divertente, a tratti irresistibile con le sue gag nate anche da vita artistica vissuta, Guidi si รจ dimostrato sul palco anche maestro dellโ€™autoironia, venuta fuori anche nella descrizione del suo rapporto con i celebri genitori (Johnny Dorelli e Lauretta Masiero), raccontato con bonario affetto e divenendo, anchโ€™esso, spunto per un estemporaneo confronto con il pubblico.

Sul finale, ispirato da una meravigliosa luna sorta dal monte alla sua sinistra a rendere ancor piรน suggestiva la scenografia, il carismatico artista, ha regalato al pubblico una meravigliosa versione di โ€œMoon Riverโ€, per concludere, poi, la performance con lโ€™intramontabile โ€œMy Wayโ€.

Dopo questa incredibile anteprima, realizzata con il patrocinio del Comune di Diamante (che ha concesso gratuitamente lโ€™utilizzo del Teatro dei Ruderi) e con il supporto di aziende partner del consorzio turistico (Sarubbi Delizie per il palatoVerbicaro Viti e Vini e Officine dei Cedri), il XXI Peperoncino Jazz Festival verrร  inaugurato ufficialmente domenica prossima (24 luglio) a Rossano con il concerto di Roberto Gatto.

Il festival, poi, andrร  avanti a ritmo serrato fino ai primi di settembre, portando turisti e appassionati alla scoperta delle bellezze della Calabria, con un cartellone artistico ricchissimo – circa in 50 concerti organizzati con tappe in 30 diverse localitร  – di cui saranno protagonisti oltre ai cantautori Giorgio Conte, Peppe Voltarelli Massimo Donno, vere e proprie star internazionali (tra cui The Yellowjackets, John Patitucci, George Cables, Paul Wertico, David Kikoski, Geoff Westley, Eric Daniel, Lauren Henderson, Roberto Taufic, David Schroeder, Marcelo Dai, Mafalda Minnozzi & Paul Ricci, Terje Nordgarden, Yumi Ito & Szimon Mika) e alcuni indiscussi protagonisti del panorama jazzistico italiano (quali Danilo Rea, Roberto Gatto, Gegรจ Telesforo, Rossana Casale, Francesco Cafiso, Fabrizio Bosso, Ada Montellanico, Walter Ricci, Groovin High, Sade Mangiaracina, Sebastiano Ragusa).

Come sempre accade sin dalla prima edizione del festival svoltasi nel lontano luglio del 2002, accanto ai grandi jazzisti di rilievo nazionale ed internazionale per forte volere del direttore artistico Sergio Gimigliano, anche nel corso di questa XXI edizione del PJF non mancheranno in programma anche i migliori talenti locali, artisti calabresi solo di nascita, che ormai collezionano collaborazioni importanti e sono applauditissimi sui palchi di tutta Italia (da Roberto Musolino a Massimo Garritano, da Sasร  Calabrese a Roy Panebianco, da Dario De Luca a Francesco Miniaci, da Daniele Moraca al duo A Masma Musica, passando per Toca Tango, The Hoppers, Amaji e Calabria Jazz Experience).

Facebooktwitterlinkedinrssyoutube
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail