Tenuta a Crotone l’assemblea pubblica di Un’altra Calabria

Si è tenuta nella giornata di ieri 14 dicembre presso la sede della Fondazione Santa Critelli onlus, messa gentilmente a disposizione da Antonio Arcuri (Arcuri Auto) che desideriamo ringraziare, l’assemblea pubblica di Un’altra Calabria è possibile moderata da Filippo Sestito, Sasà Albanese e Fabio Riganello. Ad aprire i lavori Filippo Sestito, già candidato con Un’altra Calabria è possibile alle ultime elezioni regionali, che insieme ad altri esponenti del movimento ha tracciato un quadro della situazione di grave isolamento e marginalità in cui si ritrova Crotone e tutta la provincia, soffermandosi in particolare sui temi della sanità, dell’ambiente e delle infrastrutture.

Ampia la platea degli intervenuti che hanno inteso portare il proprio saluto condividendo il progetto politico di Un’altra Calabria è possibile: Segio Arena del partito democratico, Giusy Acri dell’ANPI Crotone, Pino De Lucia di Legacoopsociali, Antonio Tata di Libera Crotone, Domenico Denaro della FLC CGIL Calabria, Luigi Bitonti di Paideia, Antonio Arabia di Un’altra Calabria è possibile Cutro, Mimmo Basile di Un’altra Calabria è possibile Crotone.

Nel corso dell’assemblea sono stati affrontati i temi della sanità, delle infrastrutture, dell’ambiente e del ciclo dei rifiuti, della tutela dei diritti civili e dell’accoglienza, della criminalità, della mancanza di lavoro, del grave disagio cui sono costrette le popolazioni del crotonese e dell’alto ionio cosentino.

Sasà albanese, cui è stata affidata la chiusura dei lavori, ha evidenziato la necessità di creare un fronte largo capace di rappresentare i bisogni reali dei cittadini sottolineando l’essenza del progetto politico di Un’altra Calabria è possibile che punta ad un radicamento territoriale animato dal coinvolgimento di più realtà con cui costruire sinergie ed alleanze utili a creare una nuova dimensione comunitaria fondata sulla giustizia sociale, sull’equità, sul diritto al lavoro, sull’inclusione, sull’accoglienza, sulla tutela dei diritti civili, sulla tutela della salute, sullo sviluppo infrastrutturale, sulla tutela dell’ambiente.

Filippo Sestito

Facebooktwitterlinkedinrssyoutube
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail