Aeroporti: riunione tavolo per scalo RC, subito 13 mln per oneri servizio e 31 mln per infrastrutture e collegamenti

Si è riunito presso l’Aeroporto dello Stretto il tavolo di lavoro convocato dalla Regione Calabria relativo agli oneri di servizio finalizzati a sostenere nuovi collegamenti verso destinazioni non servite. 

Il tavolo, convocato dalla Regione Calabria, si inquadra nell’ambito dell’Accordo per l’Istituzione dell’Area Integrata dello Stretto stipulato fra le Regioni Calabria e Sicilia e le Città Metropolitane.

Il tavolo ha visto la partecipazione dell’Amministratore Unico della SACAL, Marco Franchini, che ha ospitato la riunione e del Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale dello Stretto, Mario Mega. 

La Regione Calabria e le Città Metropolitane erano rappresentate, oltre che dai propri delegati tecnici, anche dai vertici delle Amministrazioni: il vicepresidente della Giunta regionale Giusi Princi, i Sindaci metropolitani di Reggio Calabria e Messina, Carmelo Versace e Federico Basile, il sindaco e l’assessore comunale ai trasporti di Reggio Calabria, Paolo Brunetti e Domenico Battaglia.

Ha salutato i partecipanti la Vicepresidente della Regione Calabria, Giusi Princi, che preliminarmente ha sottolineato l’importanza della condivisione delle scelte con tutti gli enti coinvolti, motivo per il quale la Regione ha anticipato in questo tavolo tutte le valutazioni che poi saranno oggetto delle determinazioni della conferenza dei servizi che a breve sarà convocata dal Presidente Occhiuto, su delega già ricevuta dal Ministro Giovannini. 

La Vicepresidente ha confermato l’impegno della Regione a stanziare 13 milioni di euro per finanziare gli oneri di servizio dall’aeroporto di Reggio Calabria, che si aggiungono ai 3 milioni di fondi statali; la Giunta regionale ha infatti deliberato il 7 settembre lo stanziamento.

Il Sindaco metropolitano di Messina, Basile, ha assicurato il sostegno concreto del proprio Ente a tutte le politiche destinate a potenziare le sinergie fra le due sponde dello Stretto, intendendo con la propria presenza dare diretta testimonianza di tale forte volontà.

Il dott. Franchini ha illustrato gli importanti interventi che grazie ai finanziamenti statali e regionali si stanno attuando citando, oltre alle risorse messe a disposizione per gli oneri di servizio e ai 25 milioni euro dell’emendamento a firma dell’on.le Cannizzaro, fondamentali per uno strategico sviluppo infrastrutturale, i 6 milioni di Euro, sempre da parte della Regione, destinati a rendere stabili i collegamenti mattino/sera con Roma e Milano.

I rappresentanti tecnici e politici degli Enti, alla luce delle assicurazioni del dott. Franchini e della relazione tecnica della Regione, che ha evidenziato i dati sulle esigenze di mobilità con particolare riferimento agli spostamenti per motivi sanitari e di studio, hanno convenuto sull’opportunità di assicurare i collegamenti verso Torino, Venezia e Bologna, approfondendo ulteriori aspetti di dettaglio.

I sindaci Versace e Brunetti hanno chiesto un potenziamento dell’intermodalità presso l’aeroporto e si avviata una discussione tecnica in merito, con l’impegno ad ospitare gli stalli del car sharing nell’area aeroportuale. 

Il delegato tecnico ha illustrato lo stato di avanzamento del progetto di integrazione tariffaria in corso di condivisione fra Ministero delle Infrastrutture, Regione Calabria e aziende di trasporto delle due città metropolitane.

Il Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale dello Stretto, Mario Mega, ha prospettato le criticità e le soluzioni per assicurare il trasporto collettivo integrato, analizzando i collegamenti ferroviari e su gomma. Inoltre ha fortemente ribadito la necessità di estendere l’orario dei collegamenti marittimi.

La Vicepresidente ha inoltre confermato la volontà di portare a termine l’istituzione dell’ente di governo dell’Area Integrata dello Stretto per una governance unitaria del trasporto nello Stretto, impegnandosi ad avviare le interlocuzioni col nuovo governo regionale siciliano. 

Fin da subito la Regione Calabria farà la sua parte per assicurare una integrazione tariffaria dei servizi di trasporto pubblico locale, oltre a convocare apposita riunione incentrata sui collegamenti ferroviari e con autobus di competenza regionale.

Facebooktwitterlinkedinrssyoutube
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail