BILANCIO DELL’ATTIVITA’ DELLA POLIZIA DI STATO NELLE STAZIONI DELLA CALABRIA E A BORDO TRENO DURANTE IL PERIODO ESTIVO.

24.200 persone controllate, 19 deferiti all’Autorità Giudiziaria e 3 arrestati, 521 veicoli controllati con
28 sanzioni amministrative elevate e 2 minori rintracciati ed affidati ai propri cari. Questi i risultati nell’ambito
dell’attività operativa effettuata dal personale del Compartimento della Polizia Ferroviaria della Calabria nel
decorso periodo estivo. Sono stati espletati servizi di vigilanza a bordo dei treni viaggiatori e nelle stazioni
ferroviarie. 2.340 le pattuglie impiegate, 432 i treni presenziati e 272 i servizi di Ordine Pubblico.
I servizi di controllo sono stati espletati da oltre 1.000 operatori in uniforme ed in abiti civili, che hanno
fatto ricorso anche all’uso di metal detector ed all’impiego di unità cinofile per aumentare i livelli di sicurezza e
prevenzione.
Le attività di controllo sono state potenziate anche attraverso le giornate straordinarie, disposte dal
Servizio Polizia ferroviaria su tutto il territorio nazionale: 4 operazioni “Oro Rosso” (mirate al contrasto del
fenomeno dei furti di rame in ambito ferroviario), 4 “Rail Safe Day” (finalizzate ad individuare e contrastare
comportamenti scorretti che pregiudicano la sicurezza della circolazione dei treni e degli utenti) e 3 “Stazioni
Sicure” (mirate ad incrementare il livello di sicurezza nelle stazioni con controlli straordinari per incrementare
il livello di sicurezza negli scali).
Nel mese di giugno, inoltre, è stata svolta un’operazione denominata “Rail Action Day”, finalizzata alla
prevenzione ed al contrasto dei fenomeni criminosi maggiormente ricorrenti in ambito ferroviario a cui
partecipano, nell’ambito dell’Associazione Railpol, le Polizie ferroviarie e dei trasporti dei maggiori Paesi
europei, per condurre un’azione coordinata a livello internazionale che garantisca la sicurezza del trasporto
ferroviario.

Facebooktwitterlinkedinrssyoutube
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail