Catanzaro: I volontari dell’Associazione Nazionale Polizia di Stato Sezione provinciale di Catanzaro donano a “Mondo Rosa” un assegno di mille euro

Il grande cuore del volontariato catanzarese, in occasione della Giornata Internazionale delle Donne, pensa a sostenere la generosità di una struttura che accoglie e sostiene, affianca e protegge quelle donne che hanno scelto con coraggio di rompere le catene della violenza e della sopraffazione di un amore malato che le rendeva vittime senza futuro. Il grande cuore del volontariato, che incarna il valore del donarsi e del donare tempo, impegno e solidarietà, è quello dell’Associazione Nazionale Polizia di Stato Sezione provinciale di Catanzaro che martedì 7 marzo, nella sede dell’amministrazione del Centro Calabrese di solidarietà, in via Lucrezia della Valle, ha consegnato alla presidente Isolina Mantelli un assegno di mille euro per “Mondo Rosa”, la Casa Rifugio che offre alloggio temporaneo e protezione a donne e ai loro figli che vivono in condizioni di maltrattamento fisico, psichico o economico.

A consegnare l’assegno, il presidente dell’Associazione Nazionale Polizia di Stato Sezione provinciale di Catanzaro, Giovanni Romeo (Sostituto commissario  PdS in quiescenza), il vice presidente Luigi Nesci (sovrintendente Capo PdS in quiescenza), e l’organismo direttivo dei Volontari e Protezione Civile ANPS Catanzaro composto dal responsabile Francesco Nesci, il vice responsabile Noemi Romeo. Presenti i componenti del direttivo: Fabio De Luca, Domenico Gallo, Mariantonietta Costa, Rosita Placanica e Michela Palladino.

“Un gesto di grande generosità che apprezziamo molto anche perché testimonia il riconoscimento del lavoro che facciamo proveniente dall’esterno – afferma la presidente Mantelli -.È come dire che si stringono le maglie, perché improvvisamente altre associazioni di volontariato vengono a cercarci, sostengono il nostro impegno, rafforzano la rete della solidarietà. Con i volontari della Polizia di Stato che stanno sostenendo Mondo Rosa pensiamo ad una collaborazione in futuro anche con i ragazzi della comunità terapeutica sulla giustizia riparativa facendo incrociare chi difende la legge e chi trasgredisce la legge in un discorso collaborativo. Parte oggi quindi un nuovo capitolo”.

“Assieme al consiglio direttivo e all’Associazione Nazionale Polizia di Stato Sezione provinciale di Catanzaro, di raccogliere fondi e quindi procedere con una donazione in occasione della Festa delle donne al Centro calabrese di solidarietà. Ma l’assegno che simbolicamente abbiamo donato non consuma il nostro impegno, è solo un primo momento di sensibilizzazione e di informazione in cui vogliamo impegnarci anche successivamente – ha spiegato Francesco Nesci, il responsabile dell’Organismo direttivo -. Infatti, anche d’accordo con la presidente Mantelli, l’Associazione stipulerà un protocollo d’intesa con il Centro calabrese di solidarietà, per un inserimento degli ospiti delle strutture nelle attività di volontariato. A partire proprio da Mondo Rosa, dove pensiamo di poter organizzare corsi di formazione e di autodifesa. Infatti, del nostro consiglio direttivo ad esempio fa parte Domenico Gallo, che è maestro di wushu. Ringraziamo la consigliera Roberta Gallo che è stata il collante tra noi e il Centro calabrese di solidarietà e che ci ha fatto conoscere questa realtà. Noi operiamo sul territorio sia all’interno dell’Università, all’Agenzia delle Entrate e a Equitalia. E la prima volta che facciamo questa iniziativa per la Festa delle donne: ci siamo insediati da un anno e mezzo e stiamo cercando di essere presenti sul territorio a fianco di chi ha bisogno”.

Facebooktwitterlinkedinrssyoutube
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail