CROTONE – ATTIVITÀ SVOLTA NELL’ARCO DELLA SETTIMANA

(Servizi di controllo del territorio e Piano d’azione nazionale e transnazionale Focus ‘ndrangheta)

Nel corso di questa settimana, nell’ambito dei servizi di controllo del territorio e del “Piano di Azione Nazionale e Transnazionale – Focus ‘ndrangheta” sono stati conseguiti i seguenti risultati:

§ nr. 01 persone arrestate o in stato di fermo di P.G.;

§ nr. 02 persone deferite all’Autorità Giudiziaria in stato di libertà;

§ nr. 04 persone segnalate all’Autorità Amministrativa, in quanto assuntori di sostanze stupefacenti;

§ identificate nr.1085 persone;

§ controllati nr. 554 veicoli (anche con sistema Mercurio);

§ effettuati numerosi posti di controllo;

§ elevate nr. 09 sanzioni per violazioni al Codice della Strada;

§ elevate nr. 10 contestazioni amministrative in materia di contenimento dell’emergenza epidemiologica da COVID-19 (ex D.L. n. 19 del 25.03.2020);

§ effettuate nr. 18 perquisizioni;

§ nr. 03 persone accompagnate in Ufficio per identificazione;

§ effettuati nr. 06 controlli amministrativi, elevate nr. 06 sanzioni amministrative

Nella mattinata del 22 maggio u.s., personale della Squadra Volante, nel corso di un servizio appiedato nel Centro cittadino, ha rinvenuto e sequestrato a carico di ignoti, in una intercapedine di un rudere in muratura, ormai in disuso, nr. 5 involucri di colore bianco contenenti gr. 38,9 di sostanza verosimilmente usata per la preparazione delle dosi di sostanza stupefacente e 1 coltello da cucina della lunghezza complessiva di cm. 21.

Nella stessa giornata, personale della Squadra Volante ha notificato a V. B., nato a Crotone nel 1969, con numerosissimi precedenti di Polizia, la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria.

Nella serata del 22 maggio u.s., personale della Squadra Volante su disposizione della locale centrale operativa è intervenuto sul lungomare cittadino a seguito della segnalazione di una rissa.

Gli operatori, giunti sul posto, constatavano che non si trattava di una rissa, ma bensì di una lite occorsa tra due crotonesi che, alla vista dei poliziotti, si scagliavano contro questi ultimi.

A causa della grave condotta, gli operatori hanno tratto in arresto C. L., ventitreenne, poiché resosi del reato di violenza o minaccia a Pubblico Ufficiale, resistenza a Pubblico Ufficiale, nonché lesioni personali aggravate e, nella stessa circostanza, l’altro, C. L. ventiseienne, è stato invece deferito in stato di libertà per il reato di resistenza a Pubblico Ufficiale.

Sempre nella giornata del 22 maggio 2021, personale della locale Divisione PASI – Squadra Amministrativa ha notificato un decreto di sospensione di attività commerciale per giorni 5 (cinque) emesso dalla Prefettura di Crotone per le riscontrate violazioni alle norme di contenimento alla diffusione del virus denominato “Covid 19”, nei confronti del titolare di un’attività di commercio al dettaglio di oggetti preziosi; di C. M. V., nato in USA nel 1965.

Medesimo personale inoltre, a seguito del controllo amministrativo effettuato in data 31/03/2021 presso un’attività di somministrazione di alimenti e bevande di Isola di Capo Rizzuto, G. A., nata ad Isola di Capo Rizzuto nel 1970, è stata sanzionata in quanto, in qualità di titolare dell’attività, ometteva di tenere esposti:

-cartello recante il divieto di fumo e la relativa sanzione con l’indicazione (pmr Euro 440,00),

-cartello riportante l’orario di esercizio dell’attività (pmr Euro 308,00).

-listino prezzi, compreso di elenco delle bevande alcoliche (pmr Euro 308,00).

Nella giornata del 24 maggio 2021 personale della locale Divisione PASI – Squadra Amministrativa procedeva a notificare n. 1 Decreto di sospensione di attività commerciale per giorni 5 (cinque) emessi dalla Prefettura di Crotone, a seguito di rapporto trasmesso, ex art. 4 D.L. n. 19/2020 dalla Divisione PASI per le riscontrate violazioni alle norme di contenimento alla diffusione del virus denominato “Covid 19”, nei confronti di un’attività imprenditoriale sita sul lungomare crotonese, il cui titolare è D. S. F..

Medesimo personale, nella stessa giornata, procedeva inoltre ad elevare le seguenti sanzioni amministrative nei confronti dei titolari di n. 2 attività imprenditoriali a seguito di irregolarità emerse in sede di esibizione di ulteriore documentazione amministrativa:

1. attività di acconciatore per uomo ubicata ad Isola di Capo Rizzuto, il cui titolare N. S., nato nel 1986 a Crotone, veniva sanzionato per la violazione di cui all’art. 2 c. 2 e art. 5 della L. n. 174/2005 (pmr euro 500,00) in quanto esercitava la predetta attività in assenza di autorizzazione amministrativa rilasciata dal comune di Isola di Capo Rizzuto;

2. attività di vicinato per la vendita di prodotti di genere alimentare ubicata ad Isola di Capo Rizzuto, il cui titolare M. A. A., nato ad Isola di Capo Rizzuto nel 1963, veniva sanzionato per la violazione di cui all’art. 65 c. 1 D.Lvo n. 59/2010 (pmr euro 5.164,0) in quanto esercitava la predetta attività in assenza di autorizzazione amministrativa rilasciata dal comune di Isola di Capo Rizzuto.

Nel pomeriggio si procedeva al controllo di un’attività di vicinato per la vendita di prodotti di genere non alimentare, sita a Crotone, il cui titolare presente sul posto è il sig. S. L., crotonese classe 1956.

In avvio di attività si identificava un dipendente che dal successivo controllo risultava essere non regolarmente assunto (in nero). In merito si interesserà il competente Ispettorato Territoriale del Lavoro di Crotone. Al termine della successiva verifica circa il possesso delle autorizzazioni amministrative e sul rispetto delle norme atte al contenimento del virus “Covid 19”, non emergevano irregolarità.

Nel corso della nottata del 26 maggio 2021, personale della Squadra Volante, all’esito di un controllo, ha segnalato all’Autorità Amministrativa in quanto assuntore di sostanze stupefacenti B. M. S., nato in Algeria nel 1974. L’uomo veniva trovato in possesso di gr. 2,14 di sostanza stupefacente del tipo cocaina, opportunamente sequestrata.

Nella giornata del 26 maggio 2021 personale della locale Divisione PASI – Squadra Amministrativa, unitamente a personale del RPC di Cosenza, del SIAN-ASP di Crotone e della Polizia Locale di Crotone, nell’ambito dei servizi “Focus ‘ndrangheta “, ha effettuato controlli amministrativi nei confronti delle seguenti attività:

– attività di somministrazione di alimenti e bevande ubicata a Crotone, il cui titolare non presente sul posto, risulta essere G. A., nato a Salerno nel 1990.

– attività di commercio all’ingrosso di oggetti preziosi – compro, il cui legale rappresentante non presente sul posto risulta essere F. A. nato nel 1985 a Catanzaro. Sul posto si otteneva la presenza della preposta autorizzata in licenza B. R. nata nel 1996 a Crotone.

Al termine dei controlli non si riscontravano irregolarità.

Nella giornata del 27 maggio 2021, personale della Squadra Volante ha segnalato all’Autorità Amministrativa, ai sensi dell’art. 75 del D.P.R. 309/90, in quanto assuntore di sostanze stupefacenti F. D., nato a Crotone nel 1973; nella circostanza l’uomo veniva trovato in possesso di gr. 0,36 di cocaina, debitamente sequestrata.

Alle successive ore 23.00, medesimo personale ha deferito all’Autorità Giudiziaria P. F., nato a Cariati (CS) nel 1985, in quanto resosi responsabile del furto di un cellulare di proprietà dell’ex compagna, A. L., nata a Crotone nel 1990.

Nella giornata del 28 maggio u.s., personale della Squadra Volante ha effettuato un controllo a due soggetti appiedati identificati per C.D., crotonese del 1997 e P.F., crotonese classe ’96. A seguito di perquisizione personale ex art 4 L. 152/75 sul posto venivano rinvenuti due involucri in cellophane di colore bianco contenente sostanza stupefacente del tipo “cocaina” del peso lordo rispettivamente di gr. 0.97 e di gr.0.84 debitamente sottoposti a sequestro amministrativo. I due soggetti pertanto venivano segnalati al Sig. Prefetto di Crotone ai sensi dell’art.75 DPR309/90.

In data 28 maggio 2021 personale della locale Divisione PASI – Squadra Amministrativa, unitamente a personale RPC di Cosenza, in ottemperanza all’ordinanza del Sig. Questore di Crotone cat. A4/GAB/(465)/2021 del 21 maggio 2021 avente oggetto “Focus ‘ndrangheta …”, ha effettuato diversi controlli amministrativi presso diversi esercizi commerciali tra cui un’attività di somministrazione di alimenti e bevande ubicata a Crotone di A.R.L., modenese classe 1990;In avvio di attività sono stati identificati due dipendenti, uno dei quali risultava non essere assunto ed anche percettore, per come dichiarato, di indennità di disoccupazione.

Relativamente alla verifica circa il possesso delle autorizzazioni amministrative e per l’occupazione del suolo pubblico antistante l’attività non si riscontravano irregolarità. Si procedeva inoltre ad elevare sanzione amministrativa (pmr € 400,00), in quanto si accertava che, personale in servizio al chiuso, non a contatto con la clientela indossava in maniera non corretta il dispositivo di protezione delle vie respiratorie;

Ulteriori controlli sono stati effettuati inoltre, dapprima presso un’attività di somministrazione di alimenti e bevande ubicata a Crotone di F.A., crotonese classe 1987, al cui termine della verifica circa il possesso delle autorizzazioni amministrative ed inerente il rispetto delle normative Covid 19, non emergevano irregolarità ed infine presso un’attività di somministrazione di alimenti e bevande ubicata a Crotone di G.A., crotonese classe 1967. Anche qui, al termine della successiva verifica circa il possesso delle autorizzazioni amministrative ed inerente il rispetto delle normative Covid 19, non emergevano irregolarità.

Facebooktwitterlinkedinrssyoutube
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail