Crotone, sbarco di migranti dalla nave Diciotti, in carcere 6 egiziani

La Squadra Mobile ha sottoposto a fermo di indiziato di delitto, per il reato di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, cinque stranieri di nazionalità egiziana, individuati quali scafisti, al termine di una attività investigativa svolta dal personale della sezione specializzata, costantemente impegnata nell’azione di contrasto degli eventi migratori che si registrano frequentemente in questa provincia. Si tratta dello sbarco di 321 migranti di diverse nazionalità, giunti presso il porto di Crotone il 12 settembre scorso, a bordo della nave “ Diciotti “ della Capitaneria di Porto. Decisive sono state le testimonianze fornite dagli altri stranieri, i quali hanno ricostruito tutte le fasi del viaggio, dalla loro partenza dalle coste libiche sino all’arrivo sulle coste crotonesi. Al termine delle indagini, che hanno consentito di acquisire a carico dei cinque stranieri sufficienti elementi, ed atteso il concreto pericolo di fuga, gli stessi sono stati posti in stato di fermo di polizia giudiziaria.

Inoltre, a seguito di accertamenti dattiloscopici, è stato individuato un cittadino egiziano destinatario di un provvedimento di espulsione emesso dal Prefetto di Milano nell’agosto 2021, il quale ha fatto reingresso sul territorio nazionale prima che fossero decorsi 5 anni dalla data del suo allontanamento; pertanto, è stato tratto in arresto.

Gli arrestati, associati presso la Casa Circondariale di Crotone, sono stati posti a disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Crotone.

Facebooktwitterlinkedinrssyoutube
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail