Crotone: una carretta del mare diventa un’ opera d’ arte in memoria dei migranti dispersi.

Ci sono azioni amministrative che travalicano il grigiore della burocrazia per assumere una valenza di natura sociale.

E’ quanto avvenuto questo pomeriggio in occasione della cerimonia di consegna alla Comune di Crotone da parte dell’Agenzia delle Dogane del relitto dell’imbarcazione “San Nikolaos” che si è tenuta presso il terminal crociere alla presenza delle massime autorità civili e militari cittadine.

A firmare il protocollo il sindaco Vincenzo Voce e il direttore generale della Agenzia delle Dogane Marcello Minenna

Hanno partecipato alla cerimonia gli assessori Gianni Pitingolo e Filly Pollinzi.

La “San Nikolaos” è una nave della lunghezza di dieci metri arrivata nel porto di Crotone lo scorso 22 marzo 2022 con a bordo quattordici migranti di nazionalità curdo – irachena e curdo – iraniana.

L’imbarcazione fu sequestrata dalla Guardia di Finanza e successivamente affidata alla Agenzia delle Dogane.

L’amministrazione ha chiesto alla stessa di poter essere assegnataria del natante che sarà successivamente oggetto di una ripresa artistica quale omaggio ai migranti vittime del mare oltre a testimoniare il profondo legame di Crotone con il mare e la sua capacità di accoglienza, il suo senso di inclusione e integrazione

Sarà infatti, cogliendo anche una proposta dell’associazione #IORESTO, l’artista Massimo Sirelli a trasformare un relitto in un’opera d’arte che sarà poi successivamente posizionata in una apposita area attrezzata della città.

Facebooktwitterlinkedinrssyoutube
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail