Il Presidente Ferrari incontra gli operatori e le associazioni del comparto turismo

Programmare e farlo per tempo, scardinarsi dalla logica della gestione emergenziale per essere in grado di dare davvero risposte efficaci al territorio, ed è per questo che nel pomeriggio di lunedì 14 novembre nella Sala Paolo Borsellino, promosso e voluto dal Presidente Ferrari si è svolto, alla presenza del consigliere delegato Raffaele Gareri e del presidente dell’associazione Magna Grecia dott. Aristide Fazio, un incontro con i rappresentanti delle strutture ricettive e delle associazioni che operano nel settore turistico.

L’Ente, pur non avendo specifiche competenze nel settore, ma ritenendo indispensabile in questa fase, in attesa che le relative deleghe, così come da volontà espressa da Ferrari sin dal momento della sua elezione, ritornino in capo alla Provincia, intende svolgere il ruolo di coordinatore, fare da collante tra i territori e l’amministrazione regionale.

L’obiettivo immediato è quello di elaborare una proposta unitaria da sottoporre all’attenzione della Regione, un documento che tenga conto delle criticità presenti ma che punti soprattutto sulle soluzioni da attuare.

“Il momento – sottolineato Ferrari – è propizio, abbiamo interlocutori attenti e disponibili all’ascolto ed al confronto, sta a noi ora non perdere questa occasione.”

Durante l’incontro ciascuno dei presenti ha illustrato in modo chiaro e schietto le difficoltà che gli operatori del settore si trovano a dover affrontare, decoro urbano, assenza di trasporti e collegamenti, mancanza di servizi e di un riferimento che organizzi in modo organico il comparto.

E sull’organizzazione e realizzazione di una proposta turistica unitaria, sulla creazione di una “destinazione”, ha richiamato l’attenzione il Presidente Ferrari.

“Si deve lavorare – ha spiegato il Presidente Sergio Ferrari – e lo si deve fare insieme, alla costruzione di una “destinazione” appetibile, concorrenziale e unica. Dobbiamo essere capaci di costruire una proposta credibile e per farlo dobbiamo mettere a sistema le risorse, umane e materiali. Indispensabile è dunque procedere in modo ordinato, responsabile e professionale, analizzando i flussi turistici, verificando i punti di forza e quelli deboli, e soprattutto occorre farlo per tempo! Si deve innanzitutto iniziare a pensare ad un turismo itinerante, non più comuni in concorrenza tra loro, ma ciascuna comunità,

via M. Nicoletta, 28 88900 – CROTONE PROVINCIA DI CROTONE UFFICIO DI PRESIDENZA www.provincia.crotone.it

ciascun territorio, parte di un insieme più ampio, che si sostiene e che in tal modo diventa forte.”

L’incontro di lunedì rappresenta una prima tappa di un percorso, il passo successivo sarà il confronto con le amministrazioni locali che devono sostenere e agevolare la realizzazione di questo progetto e la stesura del documento programmatico.

“Ciascuno – ha sottolineato il Presidente della Provincia – deve fare la propria parte. La costituzione del Distretto turistico Magna Grecia, al quale hanno aderito tutti i 27 comuni, è un ulteriore tassello, ed un ulteriore è l’idea di creare il brand “Costa Blu”! La provincia di Crotone, unica in Calabria, ha otto comuni costieri, tre dei quali hanno già ricevuto la Bandiera Blu, e per il prossimo anno potrebbe aggiungersene un quarto, sto spronando i sindaci e le amministrazioni degli altri quattro Comuni a partecipare per ottenere l’importante riconoscimento.”

Ed in conclusione dell’incontro a conferma di quanto illustrato, il Presidente Ferrari ha mostrato il lavoro realizzato dall’agenzia Contatto, quattro proposte grafiche per concretizzare il progetto del brand “Costa Blu”, come ha avuto modo di spiegare Chiara Scamarcio dell’agenzia “si tratta di un’idea grafica che punta su elementi cardine del territorio, che lo rendono identificabile e riconoscibile”.

Facebooktwitterlinkedinrssyoutube
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail