Incontro del CSV a Crotone per favorire la conoscenza e l’iscrizione al Registro Unico Nazionale del Terzo Settore

Si è tenuto nella giornata di ieri 19 settembre presso la lega navale, l’incontro organizzato dalla sede territoriale di Crotone del CSV Calabria Centro nell’ambito della convenzione stipulata con la Regione Calabria allo scopo di favorire la conoscenza e l’iscrizione al Registro Unico Nazionale del Terzo Settore mediante attività di informazione, formazione, accompagnamento e supporto.

A coordinare l’iniziativa denominata “RUNTS: operatività e implicazioni” è stato Filippo Sestito, Coordinatore della sede territoriale di Crotone del CSV Calabria Centro, che ha introdotto i lavori e moderato gli interventi sottolineando l’importanza del RUNTS anche nella prospettiva di sviluppare percorsi condivisi e sinergie tra Pubblica Amministrazione e Terzo Settore con particolare attenzione ai temi della co-programmazione e co-progettazione.

Fabio Riganello, componente del Consiglio Direttivo del CSV Calabria Centro, ha portato i saluti del Presidente Merazzi ed ha aperto gli interventi rappresentando l’opportunità di questo incontro che affronta una questione centrale per tutti gli ETS.

Intervenuto in videoconferenza anche il Portavoce del Forum Regionale del Terzo Settore della Calabria, Luciano Squillaci, che ha ricordato come il RUNTS si inquadra all’interno del

complesso processo di riforma del terzo settore che deve vedere sempre più uniti i Centri di Servizio per il volontariato, i Forum del Terzo Settore e la Pubblica Amministrazione nella costruzione di forme efficaci di partecipazione della società civile alla vita della comunità.

L’Assessore alle politiche sociali del Comune di Crotone, Filly Pollinzi, ha rappresentato la piena disponibilità dell’Amministrazione comunale a collaborare con il CSV Calabria Centro e con il Forum del Terzo Settore per la sperimentazione di percorsi condivisi finalizzati a migliorare il benessere della comunità anche attraverso forme di gestione condivisa e partecipata dei beni comuni.

Manuelita Scigliano, Portavoce del Forum Terzo Settore di Crotone, ha ripercorso l’iter della riforma del terzo settore evidenziando gli elementi di maggiore rilevanza del processo, riconoscendo la necessità di un percorso condiviso ed unitario con il CSV finalizzato alla realizzazione degli interventi e delle iniziative necessarie alla crescita sociale e culturale della comunità.

Paolo Guerriera, dell’area consulenza della sede di Crotone del CSV Calabria Centro, è entrato nel vivo degli aspetti tecnici del RUNTS presentandone le caratteristiche principali, esplicitando i meccanismi del processo di trasmigrazione in corso ed illustrando, attraverso la proiezione a schermo del portale dedicato, tutti i passaggi previsti nelle apposite sezioni per completare correttamente la procedura di iscrizione al RUNTS.

Maria Cirillo, dell’area consulenza della sede di Crotone del CSV Calabria Centro, ha infine illustrato gli importanti effetti che l’iscrizione al RUNTS genera in capo agli enti del terzo settore, a partire dall’acquisizione della qualifica di ETS per proseguire con gli aspetti legati al cinque per mille, alle agevolazioni fiscali, ai benefici connessi al rapporto con la Pubblica Amministrazione.

Facebooktwitterlinkedinrssyoutube
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail