Isola Capo Rizzuto: sequestrato depuratore senza autorizzazione.

L’impianto di un villaggio turistico, sversava i reflui senza autorizzazione. Rilevato anche il deposito non autorizzato di rifiuti.

I militari della Stazione Carabinieri Forestale di Crotone, unitamente al N.i.p.a.a.f. di Crotone, alla Tenenza Carabinieri di Isola di Capo Rizzuto e all’ArpaCal di Crotone hanno sequestrato un depuratore all’interno di un villaggio turistico ad Isola di Capo Rizzuto con autorizzazione allo scarico scaduta e deposito non autorizzato di rifiuti in zona soggetta a vincolo paesaggistico.

I militari, durante uno specifico servizio di prevenzione in materia ambientale, hanno proceduto ad un controllo dell’impianto riscontrando vari profili di illiceità tra i quali la mancanza di valida autorizzazione allo scarico dei reflui, l’assenza di nulla osta ambientali, il deposito non autorizzato dei fanghi ottenuti dal processo di depurazione con conseguente provvedimento di sequestro dell’impianto e dei rifiuti ivi presenti.

L’impianto, ad uso esclusivo del villaggio, è situato a pochi metri dalla costa del Mare Jonio in zona vincolata paesaggisticamente.

Contestato il reato di gestione illecita di rifiuti nonché violazioni amministrative per l’assenza di autorizzazione allo scarico e per l’omessa tenuta del registro di carico e scarico rifiuti.

Facebooktwitterlinkedinrssyoutube
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail