Nuovi ingressi nell’antica Congrega Tre Colli di Catanzaro

Il mitico Sandro Ciotti avrebbe detto “spalti gremiti in ogni ordine di posti”, per il tradizionale raduno dei componenti dell’associazione Antica Congrega Tre Colli di Catanzaro. Si è svolta, con sentita partecipazione, la reunion storica del 28 dicembre, data che rappresenta un po’ il Natale della suddetta associazione, nata, per l’appunto, il 28 dicembre dell’ormai lontano 1984.

Nella cornice del ristorante tipico catanzarese “U Tamarru”, non poteva svolgersi meglio, secondo il Presidente Francesco Bianco, il consueto pranzo dei congregari, i quali, indossando l’immancabile mantesino, hanno potuto degustare un “Illustrissimo” preparato a regola d’arte dai congregari Nicola Gallella e Mariano Mancuso.

Un anno, quello che sta per salutarci, particolarmente denso di soddisfazioni per l’Antica Congrega Tre Colli, nella misura in cui ha visto, tra le varie attività, la realizzazione della Prima Edizione della Scuola di “morzello”, evento che, per originalità e completezza della sua offerta didattica, ha riscosso un ragguardevole successo.

Il 28 dicembre, oltre ad essere l’anniversario della nascita dell’associazione, che tutela e promuove il piatto principe della cucina catanzarese, è anche la data di ingresso dei nuovi congregari, per cui il Presidente Bianco e tutti gli associati presenti hanno accolto, nel modo più propizio, i nuovi amici, i quali, dopo la formula di rito, hanno indossato, per la prima volta, il caratteristico mantesino (grembiule di colore rosso), simbolo della Congrega stessa.

La piacevole giornata ha avuto un momento di vibrante entusiasmo, durante il collegamento in videochiamata con Massimo Palanca, campione giallorosso e neo “onorario” dell’Antica Congrega Tre Colli. Palanca ha salutato tutti i presenti, promettendo un incontro con tutti gli amici, appena di ritorno a Catanzaro.

Dopo i saluti e lo scambio di auguri per il nuovo anno, i congregari si sono dati appuntamento al prossimo incontro.  

Facebooktwitterlinkedinrssyoutube
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail