Reggio Calabria : Si continua a non retribuire gli operatori dell’assistenza domiciliare ai disabili ed agli anziani alle dipendenze delle Cooperative affidatarie del servizio per conto del Comune.

Si continua imperterriti a non retribuire gli operatori dell’assistenza domiciliare ai disabili ed agli anziani alle dipendenze delle Cooperative affidatarie del servizio per conto del Comune di Reggio Calabria. Da febbraio 2021, quindi da 10 mesi, i dipendenti non vedono stipendio e devono affrontare, per giunta, le spese di spostamento verso le abitazioni delle persone da accudire.

Ribadiamo che le Cooperative che hanno assunto il servizio hanno l’obbligo di retribuire i dipendenti e i ritardi nell’erogazione delle competenze da parte del Comune di Reggio Calabria non può costituire motivazione seria e sostenibile per evitare il pagamento del dovuto.

Se le cooperative aprono un contenzioso con il Comune inadempiente ne saremo contenti perché riteniamo gravissimo che le istituzioni non rispondano degli impegni che assumono in fase di aggiudicazione dei bandi di gara. Tuttavia niente giustifica un periodo così lungo di mancata retribuzione la cui responsabilità è integralmente delle Cooperative aggiudicatrici.

Ci auguriamo che a brevissimo, e comunque prima del Santo Natale, si voglia provvedere a liquidare il dovuto ai dipendenti. In caso contrario il SUL deciderà di attuare altre forme di tutela del diritto dei lavoratori ad essere retribuiti con puntualità e senza questi sconsiderati ritardi.

Certamente la situazione ha superato i limiti della decenza e della sopportazione.

SUL REGGIO CALABRIA

Il Segretario Generale

ALDO LIBRI

Facebooktwitterlinkedinrssyoutube
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail