Regione Infrastrutture: Dolce, da governo attenzione per SS106, almeno altri 3mld per opera.

“Come già più volte detto, la SS 106 è il progetto prioritario di questa Giunta per quel che riguarda la viabilità stradale, e tale priorità è stata assunta anche a livello nazionale.
Infatti, nell’allegato al Documento di Economia e Finanza 2022, che definisce ’Strategie per infrastrutture, mobilità e logistica sostenibili e resilienti’, nel capitolo III.3 – Strade e Autostrade, ’l’adeguamento della SS.106 Jonica nel tratto ricadente in regione Calabria’ è considerata intervento prioritario, in quanto ’necessita di importanti investimenti sia per tracciati in variante che per interventi diffusi sull’intero percorso‘.
L’attenzione al tema SS106 nel DEF è anche confermata nel ’focus’ che segue la tabella degli interventi prioritari dedicato alla SS106, in cui si dice che ‘la struttura commissariale sta apprestando un piano generale di adeguamento e messa in sicurezza dell’arteria, da realizzare per priorità e secondo un cronoprogramma condiviso, che prevede l’aumento della resilienza e del livello prestazionale dell’intera tratta calabra’.
Inoltre, ‘è in fase di sviluppo una seconda fase, basata sull’avvio di una progettazione in grado di ricomporre funzionalmente le tratte prioritarie, coniugando agli criteri trasportistici il ruolo strategico di tale infrastruttura per la sicurezza e l’aumento della competitività dell’intera area jonica. Il Progetto di Fattibilità Tecnico Economica di prima fase della tratta Sibari Crotone, nella prospettiva tendenziale di strada di tipo B, da sottoporre all’attenzione dei territori ai fini della quantificazione del necessario finanziamento, sarà realizzato entro il primo semestre dell’anno in corso; entro la fine dell’anno in corso è invece prevista la conclusione dello studio progettuale della tratta sino a Reggio Calabria’.
Nella tabella degli interventi prioritari viene presa in considerazione l’intera tratta calabra della SS106, suddividendola a sua volte in quattro tratte: quella per i quali sono in corso i lavori (dall’innesto con la S.S. 534 a Roseto Capo Spulico); la tratta Catanzaro-Crotone, del costo stimato in 1.500 milioni di euro e per la quale il CIPESS ha già deliberato, su indicazione della Regione, un primo stanziamento di 220 milioni di euro, in anticipazione del Fondo Sviluppo e Coesione 2021-2027; la tratta Crotone-Sibari, per la quale non è disponibile una stima dei costi in quanto la progettazione di fattibilità non si è ancora chiusa a causa della mancata condivisione da parte del territorio; e il completamento dell’itinerario sino a Reggio Calabria, i cui costi saranno definiti a valle dello studio di fattibilità in corso di completamento in questi giorni da parte di ANAS. 
Per questo la tabella allegata al Def non riporta e non potrebbe riportare il dato economico relativo a queste due ultime tratte, che però sarà definito nelle prossime settimane.
Gli stanziamenti con i quali finanziare gli interventi sulla SS106, impostati nel documento strategico rappresentato dall’allegato al DEF, potranno essere definiti in termini concreti in legge di bilancio, ma su questo il governo è stato chiaro: ci saranno almeno 3 miliardi di euro”.

Lo afferma in una nota Mauro Dolce, assessore ai Lavori pubblici della Regione Calabria.

Facebooktwitterlinkedinrssyoutube
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail