Serrastretta: bandiera a scacchi per l’ultima tappa dello slalom tricolore

Domenica 6 novembre prenderà il via l’edizione numero venti dello Slalom Monte Condrò lungo le strade del borgo di Serrastretta. Dodici sono le postazioni di rallentamento sul percorso che parte da Ponte Fiume Amato per terminare a Serrastretta paese. Concluse le iscrizioni, l’organizzazione si accinge a ultimare i dettagli per accogliere i numerosi ospiti provenienti da tutto il Bel Paese che saranno presenti alla kermesse.

Solerti e attenti, come sempre, le Autorità e gli Enti interessati alla produzione delle tante autorizzazioni per garantire sicurezza e affidabilità per una grande giornata di sport. L’Associazione Dalidà esprime, inoltre, molta riconoscenza a coloro che prestano il loro aiuto per la realizzazione della manifestazione e a tutte le aziende sponsor che hanno donato il loro contributo, ringraziando tutti e ricordandone qualcuno: Costruzioni Molinaro, MAR Antincendio, SAF Costruzioni Generali, Studio Molinaro, Residence Grandinetti, Lory Preziosi e Sapori Antichi. Saranno presenti e dirigeranno i lavori del weekend i rappresentanti nazionali e regionali dell’ ACI Sport.

L’Associazione culturale e sportiva Dalidà darà inizio alla ultima tappa di campionato già da sabato 5 novembre con le verifiche sportive dalle ore 15 alle ore 19 e le verifiche tecniche dalle ore 15.30 alle ore 19.30.

Centodue i piloti iscritti alla competizione calabrese che domenica vedrà chiudere il sipario sul Campionato Italiano Slalom 2022. Occhi puntati sulla sfida tra Fabio Emanuele e Michele Puglisi per la conquista del titolo.

Sono 102 i piloti che, domenica 6 novembre, calcheranno il palcoscenico di Serrastretta, per l’appuntamento del campionato italiano della specialità.

Con il numero uno sulle fiancate della sua potente Osella PA 9/90 Alfa Romeo, il molisano Fabio Emanuele, il Campione Italiano Slalom in carica in caccia del suo ottavo titolo assoluto, farà la gara sul siciliano Michele Puglisi, secondo in classifica di campionato alle spalle di Emanuele e l’unico, al volante della sua Radical SR4 Suzuki inscritta con il numero 100, capace di rovinargli la festa. A tenere compagnia ai duellanti per la conquista del titolo di campione ci saranno, in Gruppo E2 SC, altri sette piloti. Tra questi i campani Luigi Vinaccia su Osella PA 9/90 Honda e Gianluca Miccio su Radical SR4 Suzuki, rispettivamente terza e quarta forza del campionato, separati di soli mezzo punto. Il gruppo numericamente più consistente atteso al via è il Gruppo Racing Start con ben diciotto piloti seguito dal Gruppo E1 Italia, con quindici concorrenti. Quattordici le bicilindriche e dodici le Racing Start Plus. A doppia cifra, entrambi con dieci piloti iscritti, sia il Gruppo N sia il Gruppo A. Completano il ricco elenco nove piloti in Gruppo E2 SC, sei in Gruppo Speciale Slalom, tre in Gruppo E2 SS e due ciascuno, rispettivamente, in Gruppo E2 SH e in Gruppo Prototipi Slalom.

Domenica 6 novembre, dopo il prologo della vigilia con le verifiche tecniche e sportive di vetture e piloti, la parola dello Slalom Monte Condrò passerà definitivamente ai motori. Il programma della giornata prevede la ricognizione ufficiale del percorso di gara a partire dalle ore 9 cui seguirà, alle ore 11, il via della prima delle tre manches. Tre passaggi per il gradino più alto del podio, tre passaggi per stabilire chi sarà il Campione Italiano Slalom 2022. Serrastretta, ancora una volta, si conferma come palcoscenico da gran finale di campionato, ideale teatro su cui mettere in scena lo spettacolo dei motori che chiude una stagione lunga, ricca di colpi di scena e appassionante fino alla chiusura del sipario.

Facebooktwitterlinkedinrssyoutube
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail