Ci siamo quasi: il 18 ed il 19 dicembre nel cuore del centro storico di Sellia prenderà vita il “Villaggio di Babbo Natale”

Ci siamo quasi. Il 18 ed il 19 dicembre nel cuore del centro storico di Sellia prenderà vita il “Villaggio di Babbo Natale”. Un evento replicato due giorni, dedicato a grandi e piccini. L’allestimento e l’animazione sarà magistralmente organizzato dall’ Associazione “Le Scimmiette” di Taverna, specializzata in eventi ludici e culturali per bambini. L’ingresso sarà gratuito. A pagamento saranno, ovviamente, le consumazioni dell’area food. Regaleremo due giornate indimenticabili in uno scenario magico.

Le antiche viuzze dell’antico rione di Sant’Angelo diventeranno, quindi, il  “Villaggio di Natale” con un grande impegno dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Davide Zicchinella: “Ci rendiamo conto che si tratta di una grande sfida organizzativa, tenendo conto anche della recrudescenza della pandemia. Specie per un piccolo comune come il nostro. Ma vogliamo pensare positivo. Vogliamo provarci”.

Al Villaggio di Natale del Borgo di Sellia si accederà attraverso una grande porta che sarà installata all’imbocco del ponte medievale. Attraversato il ponte si inizierà il viaggio nel villaggio incantato dove gli elfi animeranno le vie e le viuzze che si addentrano nel centro storico. Saranno previsti Laboratori per Bambini, la Casa di Babbo Natale, la Casa delle Stelle, l’Ufficio Postale di Natale, vari punti di degustazione di dolci e pietanze tipiche del Natale. Non mancherà un piccolo mercatino di natale, spettacoli e intrattenimento per grandi e piccini. “Saranno due giorni magici – prosegue la nota – con differenti spettacoli finali, organizzati in totale sicurezza secondo la più stringente e recente normativa legata al Covid-19. Crediamo che il miglior modo per pensare al futuro sia immaginarlo con gli occhi sognanti dei bambini, e che sia giusto impegnarsi per ottenere magia, originalità e bellezza. L’ingresso per gli over 12 anni sarà consentito solo con Super Green Pass. Divertimento e sicurezza non possono che camminare insieme”.

Facebooktwitterlinkedinrssyoutube
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail