Crotone la consigliera comunale Cavallo esprime solidarieta’ alla donna vittima di abuso sessuale

Massima solidarietà nei confronti della donna crotonese che è stata vittima di abuso sessuale da parte di un extracomunitario di origine afgana.

A Crotone non si è più liberi e sicuri neppure di praticare jogging sulla passerella del porto industriale dove la donna è stata palpeggiata dall’extracomunitario.

Purtroppo questa aggressione era preannunciata; è da tempo che la città pitagorica è invasa da persone richiedenti asilo che, in attese di risposte da un sistema di accoglienza oramai allo strenuo, bivaccano in ogni angolo.

Queste persone, messe in queste condizioni da chi fa dell’immigrazione un vero e proprio business, non potranno diventare mai risorse per il nostro territorio, perché non sono messi nelle condizioni di vivere degnamente e di rispettare la nostra città e i nostri cittadini.

Continueranno, invece, ad essere risorse per quella sinistra che vuole a tutti i costi fare di Crotone la città dei profughi per eccellenza, per poi neppure poter garantire loro una vita sana e dignitosa.

La situazione è grave e si presenta in modo esteso in città. Nonostante le diverse segnalazioni, per esempio, in via corso Mazzini, nel parcheggio a fianco il Tribunale di Crotone, persistono situazioni di disagio, come quelle create da chi con insistenza pretende soldi e qualche volta anche in modo aggressivo e violento.

Chiedo al Sindaco di fare in modo che a Crotone ci siano più controlli perché ciò che è successo stamattina non avvenga più.

Una donna deve vivere con la tranquillità di passeggiare per la città senza avere paura di essere palpeggiata o di temere per la propria incolumità.

Questo è inaccettabile!

Marisa Luana Cavallo

Consigliera Comunale di Crotone – Popolo e Identità

Facebooktwitterlinkedinrssyoutube
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail